La Tirrenia chiude il mercato col botto. Ingaggiato l’attaccante Giovanni Pino

Giovanni Pino

Chiusura di mercato invernale col botto per la Tirrenia del presidente Sciotto: dopo l’arrivo di Piero La Spada dal Real Rometta e l’addio di Lucio Ruggeri (Schepisi ora è di proprietà della Tirrenia essendo stato trasferito totalmente alla società di Giammoro) si chiude con Giovanni Pino (nella foto in alto insieme al presidente Sciotto), attaccante che pur se giovane ha già alle spalle numerose esperienze nelle categorie superiori.

Stretta di mano tra Piero La Spada ed il presidente Sciotto

Nel frangente era arrivato anche Michele Sindoni dal Torregrotta anche se in effetti può definirsi un ritorno. Sono queste le mosse dicembrine della sopcietà di Giammoro alla vigilia del confronto di vertice col Viagrande. La Spada, classe ’92 ha tanta esperienza nella categoria maturata tra Spadaforese e Real Rometta società dalla quale il centrocampista proviene. Giovanni Pino invece ha giocato a Barcellona (Igea Virtus) e Taormina passando per Reggio Calabria (Hinterreggio) e sarà la nuova punta di diamante dell’attacco giallorossoblù. Il ragazzo proviene dalla Libertas 2010 di Racalmuto, societa agrigentina dalla quale la punta s’è trasferita. Infine, oltre a diversi svincoli, la società s’è privata di Lucio Ruggeri (tornato alla Pro Mende) in cambio della totale proprietà di Carmelo Schepisi. Riepilogando quindi, sono andati all’Accademy S.Pietro Celaj e Cuciti oltre al prestito alla stessa socità di Diego De Salvo. Ruggeri alla Pro Mende mentre sono stati svincolati Scolaro e Donia oltre ad alcuni giovani. Il presidente è certo di aver operato i ritocchi giusti per permettere alla squadra di restare in gioco fino in fondo per lottare al vertice del campionato.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti