La Sicom Akademia Sant’Anna batte Catania e chiude al secondo posto

Akademia Sant'AnnaPresidente e atlete dell'Akademia festeggiano a fine gara

La Sicom Akademia Sant’Anna si tiene stretta il secondo posto nel minigirone E2 di serie B1 vincendo lo scontro diretto contro la Rizzotti Design Catania. Confermate le previsioni della vigilia che preannunciavano una partita equilibrata vissuta sul punto a punto. Nel primo set si è giocato sempre sull’altalena con le due squadre che hanno camminato a braccetto sino a quota 15, poi l’Akademia Sant’Anna ha preso un minimo margine di due punti cresciuto sino al 22-17 grazie alle buone scelte di Giordano in regia. Il time out chiamato da Catania non ha avuto effetto perché le messinesi sono rimaste concentrate nel chiudere il set.

Akademia Sant'Anna Messina

L’Akademia Sant’Anna celebra il secondo posto nel girone

La reazione della Rizzotti Design c’è stata nel secondo parziale, partito sempre nel segno dell’equilibrio prima di un turno di battuta della Muzi (la migliore delle ospiti) con tre aces che ha portato le catanesi avanti di sei punti (11-17). Qui arriva lo scatto d’orgoglio della Sicom che trascinata dal turno di battuta forzato di Marianna Iannone ha recuperato e sorpassato (21-19) le etnee con un break di 10-2. La rimonta ha galvanizzato la squadra di Nino Gagliardi che poi ha chiuso il set a proprio favore senza difficoltà. La partita che sembrava in discesa per la Sicom Akademia si riapre nel terzo set che comunque le messinesi avevano iniziato nel migliore dei modi andando avanti sino al 15-12. La Rizzotti, però, non ha mollato ed è riuscita ad agguantare il pari sul 20-20. Ma tre errori consecutivi di Composto, Escher e Iannone mettono sul piatto di Catania il terzo set.

Akademia Sant'Anna

Una fase della gara giocata al Tracuzzi

L’errore di sottovalutazione del terzo set è una lezione per Composto e compagne che, però, nel quarto parziale partono malino dando un vantaggio di tre punti (1-4) alle etnee. Ma qui scatta la molla per le messinesi che non solo recuperano ma, inoltre, aumentano sempre più il margine di sicurezza arrivando al 16-11. Le schiacciate di Marino, Escher e Iannone incrementano ancora sino al 22-13 ma poi le padrone di casa sembrano sedersi nuovamente. Catania risale sul 22-17 costringendo Gagliardi a chiamare time out dal quale esce fuori la reazione delle messinesi che accelerano e chiudono in bellezza. Il secondo posto nel minigirone è della Sicom che, adesso, resta in attesa di conoscere con quale formula proseguirà il campionato.

Sicom Akademia Sant’Anna – Rizzotti Design Catania 3-1
Progressione set: 25-18; 25-21; 22-25; 25-19.
SiCom Akademia Messina: Giordano 1, Iannone 10, Marino 14, Escher 14, Composto 12, Bilardi 6, Giudice (l), Rotella, Torre, Pugliatti, Boffi, Bontorno, Gueli. All.: Nino Gagliardi.
Rizzotti Catania: Muzi 20, Monzio Compagnoni 9, Agbortabi 3, De Luca, Oggioni 10, Messaggi 2, Minervini, Belluomo, Pezzotti 1, Conti 3, Bonaccorso G. (l), Lombardo, Musumeci. All. Marco Relato.
Arbitri: Vincenzo Emma di Enna e Giuseppe Pampalone di Palermo.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva