La Siac torna al successo contro il Lipari

fine garaTutto facile per la SIAC Messina di mister Golinelli che con un netto 10-6 si sbarazza della pratica Lipari, terza forza del campionato. Un risultato messo in discussione solo dagli errori commessi da Carlo che hanno dato la possibilità agli avversari di raggiungere il pareggio. Tuttavia, per il Lipari si è trattato solo di un’illusione, la SIAC ha ripreso a macinare gioco e ad andare in rete con i suoi uomini migliori portando a casa la quarta vittoria stagionale.

La cronaca. Pronti via e la SIAC trova subito il vantaggio con Crupi che a venti secondi dall’inizio della partita trafigge l’estremo difensore ospite. Subìto il gol il Lipari non riesce a reagire e i padroni di casa raddoppiano sempre con Cupi che finalizza al meglio l’azione di contropiede innescata da Irrera. Degli avversarsi non c’è nessuna traccia. All’8’ il solito Crupi realizza la sua personale tripletta su suggerimento di Irrera. Al 9’ entra in scena Carlo. Nel giro di pochi minuti il giocatore bianco-azzurro commette due ingenuità che consentono a Daniele Pellegrino e allo Schiavo di andare a segno. Al 11’ i “legni” negano la gioia del gol ai padroni di casa: Irrera colpisce la traversa, mentre, Cento il palo. Al 13’ Lo Schiavo chiama alla parata De Leo che risponde presente, ma nulla può su Pellegrino che insacca su azione di calcio d’angolo. La SIAC non ci sta e prova andare in rete con la triangolazione Cento-Grasso-Cento, ma ancora una volta il palo dice no, così come alla conclusine di Morabito. Al 26’ altro errore di Carlo, De Leo ci mette una pezza mandando in angolo ma su susseguente corner Pellegrino, lasciato incredibilmente solo, deposita alle spalle dell’estremo difensore. Il pareggio dura solo un minuto. Cento va in rete e porta il punteggio sul 5-4 per i padroni di casa.

Nel secondo tempo è ancora la SIAC a far registrare le azioni più pericolose. Al 1’ Crupi colpisce il palo, ma si rifà subito dopo sfruttando al meglio l’assist di Cento. Al 6’ il Lipari non si dà per vinto e trova la marcatura con Daniele Pellegrino. Al 12’Grasso conquista un calcio di rigore che Crupi trasforma. Al 13’ lo stesso Grasso trova il modo di finalizzare al meglio un contropiede portando il risultato sull’8-5. Ad incrementare il vantaggio ci pensa Morabito con una conclusione che costringe l’estremo difensore a raccogliere la sfera in fondo al sacco. Al 27’ c’è gloria anche per Carlo che si fa perdonare gli errori fatti in partita realizzando il tiro libero. L’ultimo attacco è degli ospiti con Lo Schiavo che appoggia in rete l’assist di Daniele Pellegrino.

Il prossimo turno, prevede l’incontro Asd Salina -Asd SIAC. La gara, valevole per la quarta giornata di ritorno del campionato, girone C, di serie C2 di calcio a 5 si disputerà presso il campo “RAPANUI” – Via Barone – Santa Marina – Salina, sabato 18 gennaio (ore 15) .

Il tabellino. Asd SIAC Messina-Csd Ludica Lipari 10-6 (5-4)

Marcatori: 1, 5’,8’ pt, 1’, 12 (rig) st Crupi; 9’, 17’, 26’ pt, 6’st Pellegrino D. (L); 10’pt, 30’st Lo Schiavo (L); 24’pt, 13’st Grasso; 27’ pt Cento; 20’st Giordano; 27’st Carlo.

Asd SIAC Messina:De Leo, De Francesco, Colavita, Grasso (K), D’Emilio, Crupi, Morabito, Giordano, Carlo, Irrera, Cento (VK), Russo. All. Golinelli.

Csd Ludica Lipari:La Greca, Tibuleac, Del Monaco, Cincotta, Pellegrino C., Zanca, Rosi, Pellegrino D. (VK), Lo schiavo (K). All. Rosi.

Arbitro: Carmelo Caruso di Acireale.

Ammonito: De Francesco (S), Irrera (S), Crupi (S).

RISULTATI 3^ GIORNATA DI RITORNO SERIE C2 GIRONE C: Real Aci-Salina (12/01) ; Futsal Mascalucia-Mortellito 4-5; Merì-Nicolosi 7-6; Sporting Viagrande-Atletico Villafranca 2-2; Or.Sa.P.G.-Sport C. Peloritana 1-1; SIAC-Lipari 10-6; Trinacria-Savio Messina Pgs 1-1.

CLASSIFICA: Mortellito 42; Sport C. Peloritana 35; Merì 31; Ludica Lipari 30; Savio Messina 26; Trinacria 24; Nicolosi 21; Or.Sa. P.G. 20 ; Real Aci* 18; Salina* 17; Futsal Mascalucia 16; SIAC 12; Sporting Viagrande 11; Ateltico Villafranca 10. * una gara in meno

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti