La S.G.B. Rallye protagonista alla finale del Rally Experience

Sabato 31 Gennaio e domenica 1 Febbraio è andato in scena sulla pista agrigentina Concordia l’atto finale del trofeo Rally Experience 2014. La Scuderia S.G.B. Rallye è stata come sempre tra i protagonisti della gara, grazie agli ottimi piazzamenti ottenuti dai suoi piloti.

Il giovane e sempre veloce Pasquale Craparo non delude le attese, in coppia con il debuttante Roberto Marchetta, per la prima volta al volante della performante Renault Clio R3 del team BRSport, ha condotto una gara in crescendo chiudendo al terzo posto assoluto, primo di classe e primo di gruppo. Soltanto un imprevisto non gli ha permesso di classificarsi al secondo posto assoluto, infatti durante la seconda prova speciale, l’auto, sotto un forte diluvio, si è spenta improvvisamente. Comunque soddisfatto il pilota favarese a fine gara: “Oggi era importante fare più chilometri possibili per prendere confidenza con la macchina in vista di più importanti appuntamenti. Sono molto contento, ho trovato una vettura davvero eccellente”. 

Marco Pilato

Marco Pilato

Grande gara anche da parte del promettente Marco Pilato, in coppia con Marco Cusimano, nonostante 2 minuti e 50 di penalità, ha portato la performante Citroen Saxo Kit del team Blueorange al primo posto di classe K6, primo posto di gruppo e al sesto posto assoluto dimostrando ancora una volta le sue grandi doti velociste. Prestazione da incorniciare anche per Giuseppe Pepi e Bellavia che a bordo di una Peugeot 106 di classe A6 sempre del Team BlueOrange hanno ottenuto il quarto posto assoluto e il secondo posto di classe e gruppo.

In un’affollata classe N2 un ottimo Salvatore Valenza in coppia con la fidanzata Claudia Cacciatore ha portato la Peugeot 106 rally della Faical Corse sul gradino più basso del podio, ottenendo un ottimo terzo posto di classe. Nella stessa classe buona anche la prestazione di Elia e Salvatore Avenia su Peugeot 106 rally della BlueOrange che hanno preceduto Valenza al secondo posto di classe.  In classe N3 amaro ritiro per Giovanni Pecoraro a pochi km dal fine prova dell’ultima speciale mentre occupava saldamente il primo posto di classe e settimo assoluto. Da Segnalare che Pecoraro era navigato dal giovanissimo Gabriele Caramazza figlio di Ciccio Caramazza, patron del team BlueOrange a bordo di una Renault Clio Williams.

Infine in classe A5 Antonio Moscato navigato da Sciabica a bordo di una Peugeot 106 rally conquista il secondo posto. Sfortunata, invece la gara di Alfonso Fofò Di Benedetto che ha dovuto abbandonare la gara sull’ultima speciale a causa di un problema. Il driver canicattese era al via a bordo di una Mitsubishi Evo X del team ennese LBTecnorally navigato da Agostino Craparo.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti