La Procura Federale ribadisce le dure accuse nei confronti dei 28 ricorrenti

Stefano PalazziIl Procuratore Federale Stefano Palazzi

Dopo il saluto del Procuratore Federale Stefano Palazzi, ad introdurre la posizione dell’accusa è stato il suo vice Gioacchino Tornatore, che ha lodato ancora una volta il lavoro della Procura di Catanzaro e della Polizia Giudiziaria e rimarcato l’importanza delle intercettazioni telefoniche. Come già avvenuto nel corso del processo di primo grado, la Procura ha scelto di trattare le singole posizioni degli imputati con gli interventi di altrettanti collaboratori che hanno curato le varie fasi dell’inchiesta.

Corte Federale d'Appello

I componenti della Corte Federale d’Appello

In particolare sono i sostituti procuratori Paolo Mormando ed Enrico Liberati ad occuparsi del filone che coinvolge Astarita, Ciccarone, Iannazzo, Moxedano, Ruga, Akragas, Pro Ebolitana, Sorrento e Frattese. La trattazione delle posizioni di Ascari, Ciardi, Di Nicola, Di Napoli, Garaffoni, Solidoro, L’Aquila, Santarcangelo e Savona è stata affidata invece ai sostituti procuratori Giammaria Camici, Antonella Arpini e Lorenzo Giua.

Per i ricorsi della Vigor Lamezia, di Maglia, Giampà e Condò la parola in aula è passata invece all’avvocato Nicola Monaco. Infine in merito alla trattazione relativa a Gerolino, Nucifora, Melillo, Ulizio, Aurora Pro Patria e Torres è intervenuto il sostituto procuratore Dario Perugini. Interventi fiume che si sono conclusi alle ore 17, originando la prima pausa del processo.

Paolo Mormando

Il sostituto procuratore Paolo Mormando

Il presidente Gerardo Mastrandrea si è mostrato particolarmente risoluto, invitando accusa e difese ad ottimizzare i tempi dei loro interventi e negando la possibilità agli imputati di rendere dichiarazioni spontanee, come fece lo stesso Arturo Di Napoli in primo grado. La Corte Federale d’Appello vorrebbe infatti chiudere il dibattimento già nella giornata di venerdì, evitando l’annunciata prosecuzione della trattazione nella giornata di sabato ed anticipando così l’avvio della Camera di Consiglio.

Commenta su Facebook

commenti