La Nuova Agatirno si conferma squadra temibile in casa contro la Virtus Trapani

Agatirno-Trapani

La Nuova Agatirno torna al successo, dopo la sconfitta di Alcamo. I giovani paladini superano fra le mura amiche del PalaFantozzi la Virtus Trapani per 95-82 al termine di una gara che li ha visti quasi sempre in vantaggio. Senza Babilodze infortunato, ci pensa Mario Ihring a trascinare i compagni. Il giovane talento slovacco, che vanta diversi minuti giocati in A1 con l’Orlandina, si è reso autore di una prestazione di gran livello, realizzando ben 28 punti (7/12 da 2; 3/4 da 3 e 5/5 ai liberi, 8 rimbalzi, 6 assist e 36 di valutazione). Alla Virtus non è bastato un superlativo Ciccio Genovese, autore di 30 punti.
Nel primo parziale la squadra allenata da coach Genovese difende con poca aggressività e subisce le iniziative degli orlandini, che trovano ottime conclusioni dalla distanza. Alla prima sirena il vantaggio dell’Agatirno è di 5 punti (25-20).
Nel secondo periodo i giovani trapanesi stringono le maglie in difesa e grazie ai recuperi trasformati in rapidi contropiedi, riescono a portarsi in vantaggio. Galipò e soci reagiscono immediatamente, conquistando diversi rimbalzi in attacco ed extra possessi tramutati in canestri da sotto: break di 10-0 che fissa il punteggio di fine secondo quarto sul 52-38.
Nel secondo tempo Ihring trascina i compagni con giocate di alta scuola, la squadra di casa prende il sopravvento raggiungendo un vantaggio di 20 punti che alla fine risulterà incolmabile per i trapanesi. Alla mezzora il vantaggio della formazione allenata da coach Franza raggiunge i 15 punti, (69-54).
Nell’ultimo quarto si segna parecchio (26-28 il parziale), con Ihring e Galipò autori di 9 punti a testa. Trapani nonostante i generosi tentativi di rimonta riesce soltanto a ridurre lo svantaggio in termini accettabili.

Nuova Agatirno

La Nuova Agatirno in attacco

Si è assistito ad una partita gradevole giocata a ritmi alti nella quale gli attacchi di entrambe le squadre hanno prevalso sulle difese. Alla fine per i giallo blu una sconfitta che poteva starci su di un campo nel quale sono cadute le due battistrada del girone (Balestrate e Zenith Messina). Sabato prossimo la Virtus sarà impegnata tra le mura amiche nell’importantissimo incontro con il fanalino di coda Cus Palermo che dovrà assolutamente battere per ipotecare la salvezza, per l’Agatirno, domenica, è previsto un intrigante derby in riva allo Stretto con l’Amatori Birrificio Messina.

Nuova Agatirno Capo D’Orlando – Virtus Trapani 95-82
Parziali: 25-20; 52-38; 69-54
Nuova Agatirno: Ihring 28, Galipo’ G. 21, Gambardella 13, Micciulla 10, Carrello 10, Munastra 6, Albo 4, Giglia 3, Munafo’ 0, Galipò M. n.e., Piperno n.e., Carlo Stella n.e. All. Franza
Virtus Trapani: Campo 10, Asta Gaspare 18, Schifano V. 8, Perrone 6, Genovese 30, Asta Simone 8, Licari 2, Palermo 0, Schifano D. n.e., Xhilone n.e., Minore 0, Schifano A. n.e. All. Genovese.
Arbitri: Cannata e Squadrito
Note: rimbalzi Agatirno 45 (33+12) Virtus Trapani 34 (23+11); tiri liberi Agatirno 8/17 (47,1%), Virtus Trapani 20/25 (80%)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com