La Nino Romano brinda alla promozione in D. Lo Duca: “Non era l’obiettivo iniziale, brave a crederci”

Una promozione non preventivata alla vigilia della stagione ma che proprio per questo assume un significato speciale. La Nino Romano vince il concentramento finale a tre dei play off del campionato provinciale di Prima Divisione e può festeggiare il salto in serie D.

La squadra di Milazzo, guidata in panchina dallo staff tecnico composto da Gina Campagna e dal vice Mauro Maccotta, ha esordito battendo tra le mura casalinghe della Palestra Ciantro il Faiplast Capo d’Orlando per 3 a 0. Successo che ha contribuito ad alimentare l’entusiasmo e la consapevolezza nei propri mezzi di capitan Fruchella e compagne. Nino Romano reattiva dalla partenza, capace di mantenere ben sostenuto il ritmo nei primi due set (chiusi a 11 e 15) ma soprattutto pronta a non abbassare la guardia di fronte alla reazione delle paladine nel terzo, andando a chiuderlo con uno scarto di cinque punti. Capo d’Orlando partiva sulla carta con i favori del pronostico, dopo avere concluso in testa alla classifica il girone, assicurandosi la doppia chance per puntare alla promozione: tramite i play off Big e come seconda eventualità i play off tradizionali.

La Serie D diventa realtà dopo il successo nel secondo confronto del triangolare Big, ottenuto nella tana del Trinisi per 3 a 0. Ai play off la Nino Romano si era qualificata grazie al secondo posto nel girone B con 27 punti e una sola lunghezza di ritardo dalla Faiplast (28) ma identico ruolino di marcia: nove vittorie e tre sconfitte per entrambe, 30 i set conquistati; la differenza nella lotta per il primato è rappresentata dal set perso in più dalle mamertine. Il sogno promozione delle ragazze care al presidente Maurizio Lo Duca proseguiva nei play off fino all’epilogo descritto in precedenza.

“Sono orgogliosa di quanto le ragazze hanno fatto vedere nel corso della stagione – commenta l’allenatrice Gina Campagna -. Questo gruppo è cresciuto moltissimo da settembre a giugno, lavorando sodo in palestra e affrontando contemporaneamente campionati giovanili Under16 e Under 18 e qualcuno di loro ulteriori impegni con la prima squadra in serie C. Un grazie speciale al nostro presidente Maurizio Lo Duca, senza la cui professionalità e il suo lavoro incessante tutto questo non sarebbe possibile”.

“Gli obiettivi iniziali  – dice il presidente Lo Duca – erano di disputare un buon campionato e soprattutto portare avanti la crescita delle ragazze abituandole al confronto agonistico anche in campionati impegnativi. Nel corso della stagione si sono venuti a creare i presupposti per puntare a qualcosa di veramente grande, merito delle ragazze che ci hanno creduto, acquisendo ogni giorno che passava sempre maggiore fiducia nelle proprie capacità”.   

Questi i nomi delle atlete che hanno raggiunto la promozione: il capitano Rachele Frucella (2001), Alice Maccotta (2002), Chiara Napoli (2000), Alessia Isgrò (2002), Cristina Manzo (2001), Erica Antoci (1999), Federica Russo (2000), Valeria Napolitano (2001), Anastasia Battaglia (2000), Stefania Fleres (2002), Elena Riggi (2002), Giulia Formica (2001), Claudia Cultrera (2002), Monica De Luca (1998).

Commenta su Facebook

commenti