La Messana torna seconda: 2-0 sul Terme Vigliatore. In gol Buda e Brancati

Messana

Esame superato a pieni voti per la Messana che, nel primo dei due match esterni consecutivi, si impone 2-0 sul campo del Terme Vigliatore, ostica formazione che insegue un posto nella griglia play-off, ma che non è riuscita a frenare la voglia dei giallorossi di mister Lucà, apparsi, sin dalle prime battute, determinati e decisi a fare propria l’intera posta in palio. Un’ottima prestazione di squadra, arricchita da un gol per tempo, ha così permesso a Santamaria e compagni di conquistare il secondo successo consecutivo e tornare al secondo posto in classifica.

Terme Vigliatore-Messana

Mister Michele Lucà, senza Bonaffini, Alibrandi, Gazzetta, Arena e Costanzo, si affida a un 4-2-3-1 con Imbesi tra i pali, Broccio, Angrisani, Leo e Gentilesca in difesa, coperti da Brancati e Santamaria, con Rossano, Cannuni e Cardia alle spalle di Buda. Ed è proprio capitan Buda ad aprire le marcature dopo appena 4 minuti: Santamaria vede lo scatto del compagno e lo serve con un preciso lancio, Buda elude il fuorigioco e, con freddezza, batte Adamo, mettendo in discesa la gara degli ospiti. L’andamento del match, infatti, dimostra la superiorità territoriale della Messana, tatticamente perfetta e sempre pericolosa: i giallorossi collezionano occasioni ma Buda (12’), Rossano (22’) e Cannuni (37’) non riescono a concretizzare e sfiorano soltanto il raddoppio. Il Terme fatica a superare la difesa ospite, ma mette i brividi con Genovese che, servito in area da un colpo di testa di Maisano, scavalca Imbesi in uscita e firma l’1-1, ma l’assistente segnala la dubbia posizione irregolare dell’attaccante locale.
La squadra di mister Lucà si salva, mantiene il minimo vantaggio e, nella ripresa, continua a esprimersi su alti livelli: la musica non cambia e, come nel primo tempo, è sempre la Messana ad avere le occasioni migliori con Buda, Rossano e Gentilesca che, però, non riescono a superare Adamo. All’80’ ecco il gol che chiude il match: Brancati si trova al posto giusto al momento giusto e, su un lancio da centrocampo, batte Adamo, siglando così il raddoppio e il suo primo gol in maglia giallorossa e coronando una prestazione di assoluto valore. Lo 0-2 è praticamente una sentenza sulla gara, giocata con la necessaria intensità dalla Messana, che ha dimostrato ancora una volta di aver acquisito la mentalità da grande squadra, con una difesa insuperabile, guidata da Angrisani, che non ha lasciato spazi alle offensive locali. È un successo meritato per i giallorossi, che salgono così al secondo posto con 43 punti, sempre -8 dal Camaro, ma +1 sulla Jonica (0-0 con il Città di Messina), prossimo avversario, domenica ancora in trasferta, di Cannuni e compagni.

TERME VIGLIATORE-MESSANA 0-2
Terme Vigliatore: Adamo, La Macchia (83’ Munafò), Li Donni, Rotuletti (54’ Lo Cascio), Scardino, Benenati, Bartuccio, Battaglia, Crisafulli (78’ Coppolino), Genovese, Maisano. A disp.: Foti, Calabrò, El Houden, Cagigi. All.: Alizzi
Messana: Imbesi, Broccio, Gentilesca, Leo, Angrisani (87’ Morgante), Santamaria, Brancati, Cardia, Cannuni (79’ Nizzari), Buda, Rossano (79’ Spadaro). A disp.: Arrigo, Saija, Privitera, Impollomeni. All.: Lucà
Reti: 4’ Buda, 80’ Brancati
Arbitro: D’Aquino di Catania
Assistenti: Messina e Picciolo di Catania

Commenta su Facebook

commenti