La JustMary Messina Cocuzza batte ancora Cagliari e mercoledì sfida Molfetta

JustMary MessinaKulevicius e compagni in azione contro gli Svincolati Milazzo (foto Giuseppe De Paoli)

La JustMary Messina Cocuzza supera per 99-74 l’Esperia Cagliari nel match di ritorno e prosegue il cammino nella post season che porta alla serie B. I giallorossi dopo il +7 dell’andata hanno interpretato al meglio la sfida contro i campioni di Sardegna vincendo con un rotondo +27. In un torrido PalaCocuzza in un match durato oltre due ore dopo il 3-7 iniziale la JustMary ha giocato una partita perfetta raggiungendo un ampio margine e mantenendolo fino alla fine. In evidenza Kulevicius (34 punti), Budrys (32) e Salvatico (15).

Basket School Messina

Kulevicius ha firmato ben 34 punti (foto Tumeo)

Budrys apre il match con una tripla, poi break di 0-7 con cinque punti di Villani e 3-7 ospite. La JustMary pareggia con due liberi di Salvatico e un canestro di Budrys, il capitano ospite Chessa segna l’ultimo vantaggio esterno della serata sul 7-9. Fernandez impatta con un gran sottomano, poi si accende Kulevicius che segna 10 punti consecutivi mostrando tutto il repertorio: canestro, canestro con fallo, due liberi e una tripla per il 19-9. Fois prova a tenere in scia l’Esperia con 4 punti (20-13), ma la Nuova Pallacanestro con due triple di Budrys e Kulevicius chiude il parziale sul 27-13.

La JustMary gioca con grande tranquillità muovendo bene la palla in attacco e armando dall’arco le mani di Kulevicius, Salvatico e Budrys (41-23), Cagliari ha il merito di non abbattersi e giocando con intensità prova a rimanere in gara, non tanto nel punteggio, quanto sul piano del gioco. Budrys si fa fischiare un tecnico per proteste ma si fa perdonare con due bombe consecutive, subendo fallo sulla seconda (49-29), una palla recuperata consente a Salvatico di subire fallo al tiro da fuori, percorso netto dalla lunetta e primo tempo che si chiude sul 53-33.

Matas Budrys

Matas Budrys in azione: 32 punti per lui (foto De Paoli)

L’andamento del match non cambia alla ripresa del gioco, subito una tripla di Kulevicius, segna anche Vucenovic partendo dalla panchina e Fernandez segna il massimo vantaggio sul +26 costringendo il coach ospite Manca al timeout a 4’49’’ dalla fine del quarto. Solo liberi per la JustMary fino alla fine del parziale che si chiude sul 72-46. Cagliari prova a ridurre lo svantaggio con la schiacciata di Fois, dopo lo 0-7 iniziale coach Manzo chiama timeout quando mancano 8’49’’ alla fine. Segna Kulevicius ma cinque punti di Werlich valgono il -16 (74-58).

Al canestro di Budrys risponde la tripla di Sanna per il 79-64, poi la JustMary accelera nuovamente e con un 20-10 finale chiude 99-74. Canestri anche per Stolic, la tripla di Kulevicius e il libero di Salvatico per il 99-68 vale il massimo vantaggio della serata sul +31, l’Esperia riduce lo svantaggio alla sirena con Werligh che segna l’ultimo canestro dell’incontro. Prosegue così la postseason della matricola JustMary che adesso sfiderà sempre con la formula del doppio confronto Molfetta, che nel primo turno ha superato Salerno: si comincia mercoledì 30 in Sicilia con il ritorno previsto in Puglia il 4 luglio.

JustMary Messina

Doppia cifra anche per Salvatico (foto De Paoli)

Tabellino: JustMary Messina Cocuzza – Esperia Cagliari 99-74
JustMary Messina Cocuzza: Fernandez 7, Salvatico 15, Vidakovic 1, Kulevicius 34, Budrys 32, Stolic 6, Cocuzza, Diakite, Mihajlovic, Vucenovic 4. Allenatore:Manzo. Assistente: Pizzuto.
Esperia Cagliari: Chessa 8, Sanna 13, Ganga 6, Werlich 18, Floridia 6, Villani 8, Fois 10, Angius 2, Frattaroli 3.  Allenatore:Manca. Assistente: Bolognesi.
Parziali: 27-16, 25-17 (52-33), 20-13 (72-46), 27-28 (99-74).
Arbitri: Federico Puglisi di Aci Catena (CT) e Luca Moschitto di Catania.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva