La Infodrive Capo d’Orlando sfiora la vittoria ma si arrende a Pistoia (77-80)

Orlandina BasketUn appoggio al tabellone di Tevin Mack

Una ottima Infodrive Capo d’Orlando si arrende a Pistoia per 77-80 al termine di una gara combattuta ed equilibrata fino all’ultimo possesso. Ancora assenti Ellis e Laganà (convocato a referto, ma non arruolabile), i biancoazzurri mettono sul parquet voglia, intensità e coraggio, non demeritando contro i secondi in classifica. Nel finale Pistoia azzecca le scelte, mentre i biancoazzurri non riescono a trovare i punti necessari per vincere la gara.

Orlandina Basket

Nick King spesso raddoppiato dalla difesa toscana (foto Carmen Spina)

Ottima la prestazione di Poser con 15 punti e canestri importanti nel finale. Top scorer King con 20 punti (ma 8/14 ai liberi e 5 palle perse), mentre Mack ne segna 15. 12 per Vecerina e 10 per Traini, che segna le uniche due triple della squadra su 14 tentate dalla formazione di coach Marco Cardani. Adesso la pausa per la Final Eight di Coppa Italia. Si tornerà in campo domenica 20 marzo alle 12.00 in trasferta, sul parquet della Bakery Piacenza.

La cronaca della gara: I primi due punti del match sono di Wheatle, ma la Infodrive risponde subito con Vecerina. Partita abbastanza equlibrata all’inizio, con errori da ambo le parti. King trova il canestro e fallo del 9-6, ma Pistoia torna subito in partita con 5 punti in fila di Wheatle per il 9-13 al 7’. Traini realizza da tre punti, così come Davis e al termine dei primi 10’ di gioco Pistoia conduce 16-19.

Orlandina Basket

Tevin Mack difende un possesso (foto Diego Petrussi)

Il secondo periodo si apre con un canestro di King, ma gli ospiti si scatenano e firmano un parziale di 0-8 che li porta sul 18-27 al 14’, costringendo Cardani al timeout. Alla ripresa dei giochi la Infodrive si desta dal torpore grazie a 4 punti in fila di Vecerina. L’attacco ospite però ha la meglio sui paladini, con Del Chiaro e Davis che sfruttano la loro maggiore fisicità per il 30-38 del 19’. Un mini parziale di 3-0 nel finale porta i biancoazzurri sul -5 al termine del primo tempo, 33-38.

Ad inizio secondo tempo parziale di 5-0 della Infordrive, trascinata da Poser e King: parità a quota 38 dopo appena un minuto di gioco. Pistoia però continua a macinare il suo gioco e segna nuovamente 8 punti in fila, equamente distribuiti tra Riisma, Del Chiaro, Della Rosa e Utomi: 38-46 al 25’. L’Orlandina resta comunque a contatto e dimezza lo svantaggio con i canestri in contropiede di Mack, 50-54. I biancoazzurri tornano ad un solo punto di svantaggio grazie ad una penetrazione di Bartoli. Due liberi di Utomi portano Pistoia sul +3 alla fine del terzo quarto, 53-56.

Orlandina Basket

Doppie cifre per King e Poser in lotta nel pitturato (foto Carmen Spina)

La Infodrive comincia il quarto periodo con energia e voglia: trascinata da un super Traini, che firma il personale parziale di 5-0 pareggia a quota 58 e al 33’ passa addirittura in vantaggio con un canestro e fallo di un coraggioso Francesco Reggiani. 61-60 e timeout chiesto da Brienza. Utomi realizza subito sul ribaltamento di fronte e dopo un paio di azioni Della Rosa firma il +4 con una tripla 61-65 al 35’. Pistoia guadagna ancora fiducia e segna altre due triple con Riismaa e Wheatle per il 64-72 al 37’. Potrebbe sembrare una resa per la Infodrive Capo d’Orlando, che però non demorde.

I giocatori di Cardani appaiono trasformati negli ultimi minuti e recuperano più volte il pallone: con 4 punti di King i paladini tornano in un attimo a -2, 70-72 al 39’. Wheatle trova una bella schiacciata ben servito da Magro, mentre dall’altra parte Poser segna un lay-up di forza. David sbaglia due liberi e l’Orlandina attacca con la possibilità di andare aventi nel punteggio e così accade: ancora Poser, ottimamente servito da Traini, segna e questa volta subisce anche il fallo, con conseguente tiro libero convertito: 75-74 per i biancoazzurri a 40” dal termine.

Orlandina Basket

Simone Vecerina in lunetta (foto Janira Galipò)

Time-out ospite e nell’azione successiva fallo fischiato a Traini su Riismaa: 2 liberi e nuovo vantaggio Pistoia. King forza la conclusione e Wheatle trova il rimbalzo per il conseguente 2/2: 75-78 al 22” dalla fine. Dopo il time-out di Cardani Mack trova due semplici punti. Fallo conseguente su Utomi che segna il primo, ma sbaglia il secondo. Il rimbalzo però è preda del solito Wheatle: altro 1/2 e nuovo +3 per gli ospiti. Con 10” sul cronometro la palla finisce a Mack, che però non tira da tre punti e penetra, sbagliando il tiro. Sul rimbalzo successivo l’Orlandina non riesce a tirare e si infrangono così le speranze di overtime per i biancoazzurri: termina 77-80 per Pistoia.

Infodrive Capo d’Orlando – Pistoia 77-80 (16-19; 33-38; 53-56)
Infodrive Capo d’Orlando: Diouf, Mack 15, Bartoli 2, Poser 15, Telesca n.e., Vecerina 12, Laganà n.e., Reggiani 3, Traini 10, King 20, Teirumnieks. Coach: Marco Cardani.
Pistoia: Del Chiaro 6, Magro 8, Utomi 16, Wheatle 17, Della Rosa 5, Davis 15, Brunetto, Riismaa 13. Coach Nicola Brienza.