La Fortitudo Messina supera nel recupero il Palermo Basket e guadagna la vetta

Fortitudo MessinaFortitudo-Palermo foto Palermo Basket

Occasione sprecata, impresa sfiorata, grande affermazione casalinga e ulteriore messaggio al campionato. È stato tante cose il recupero della decima giornata di Serie D tra Fortitudo Messina e La Braciera Palermo, giocatosi ieri. Soprattutto un match equilibrato, vinto alla fine dai padroni di casa per 82-75.

I rosanero di coach Vallesi, orfani di capitan Cuccia, partono bene con un Giulio Paternò scatenato da tre triple bei primi 10’, vedendosi rispondere dall’altra parte da un ottimo Bellomo e dal solito Cavalieri. Entra in partita anche un febbricitante Calò nel secondo periodo, imitato da Melone che piazza la prima delle sue due bombe di giornata, insieme al canestro e fallo di Leone che manda i palermitani al riposo in vantaggio di due lunghezze (36-38 con ultimo guizzo di Micale).

Castanea

Claudio Cavalieri (foto Milazzo)

Una risposta importante ai mini parziali messinesi, firmati in calce da un Cavalieri in serata di grazia (31 punti alla sirena), che li vedono avanti anche di tre possesso, strappi sempre poi ricuciti da La Braciera Palermo. Trevisano si accende, mentre dall’altro lato i messinesi si caricano di falli, che intanto chiudono anzitempo il match di Benvegna, più che positivo fin lì. L’ultimo quarto è un vero e proprio match di pugilato, combattuto a suon di triple: Squillaci risponde a Calò, Cavalieri per due volte a Trevisano e poi a Melone, infine Adorno a Paternò, sempre tutto di fila, mozzando le gambe ai palermitani che, però, non smettono di lottare.

Il finale è una bolgia: Cavalieri e Bellomo, migliori tra i peloritani, chiudono per falli, Palermo Basket avrebbe diverse chance per beffare gli avversari anche dalla lunetta, ma alla fine a spuntarla sono proprio i messinesi ne confermano il secondo posto alla fine del girone d’andata. Tanti rimpianti per La Braciera Palermo, che però può andare orgogliosa dei 12 punti conquistati a metà campionato che varrebbero, al momento, dei playoff dai tratti miracolosi.

Fortitudo Messina – La Braciera Palermo 82-75
Parziali: 21-20, 36-38 (15-18), 59-54 (23-16), 82-75 (23-21)
Messina: Currò 6, Adorno 5, Lanza 4, Centorrino, Squillaci 12, Cavalieri 31, Ioppolo 2, Russo ne, Faye ne, Bellomo 18, Barlassina 4, Trovatello ne. All. Baldaro
Palermo: F. Micale 2, Audino, Won ne, Leone 3, Benvegna 7, G. Paternò 29, Calò 13, Fontanilla, Melone 11, Trevisano 10. All. Vallesi

Commenta su Facebook

commenti