La Fortitudo Messina passa sul campo di Gravina e parte col piede giusto

Fortitudo MessinaLa palla a due di Gravina-Fortitudo Messina

Comincia come meglio non poteva l’avventura della Fortitudo Messina nel campionato di serie C Silver regionale. Sul gommato del palazzetto comunale “Don Bosco” di Gravina, vero bunker per la squadra di casa, Claudio Cavalieri riesce a guidare i suoi ragazzi con equilibrio e sagacia verso la conquista di una vittoria che vale più dei due punti rimediati in classifica. Vincere all’esordio, e soprattutto in un campo davvero ostico, può voler dire che questa squadra ha forse fatto un piccolo salto di qualità non tanto dal punto di vista tecnico, quanto dal punto di vista mentale.

Antonio Di Nezza

Un appoggio a canestro di Antonio Di Nezza

Probabilmente una partita simile lo scorso anno non sarebbe stata vinta e questo gruppo rispetto al recente passato sembra avere maggior equilibrio e maggiore serenità nel saper leggere i momenti cruciali della partita. Peraltro questa può essere considerata la classica vittoria di squadra. Tutti hanno dato il loro importante contributo.

Se spiccano i 17 punti e i 10 rimbalzi di Antonio Di Nezza (il ventenne di Isernia sembra aver trovato la giusta condizione psico-fisica), non possono non avere il medesimo valore le prestazioni tutto cuore del neo-capitano Bellomo, dell’esperto Fathallah (vero metronomo della squadra), di Leanza che mette a segno la tripla che spegne a metà dell’ultimo quarto le velleità di rimonta di un mai domo Gravina. Ma se di quest’ultimi potevano essere messe in preventivo le qualità, Cavalieri ha ottime risposte anche da Saddi e Tagliano alla loro “prima” in un torneo alle nostre latitudini.

Claudio Cavalieri

Claudio Cavalieri catechizza i suoi giocatori in un time-out

Di sostanza anche le prestazioni di Incitti, del lungo albanese Nikoci un po’ penalizzato nella prestazione dai falli fischiati contro, dei fratelli Bianchi e dell’esperto Lanza. Trova spazio, anche se per piccoli spezzoni di partita, anche il baby Simone Cavalieri sotto lo sguardo attento di papà Claudio. Siamo solo alla prima, ma coach Cavalieri può serenamente iniziare la prossima settimana di lavoro con la consapevolezza che la squadra può ancora avere margini di crescita e togliersi altre soddisfazioni in un campionato che presenta ancora tante incognite. Prossimo impegno, l’esordio casalingo al PalaRussello contro gli Svincolati Milazzo, un match che rievoca le recenti leali battaglie sportive della stagione 2018-2019.

Sport Club Gravina-Fortitudo Messina 54-64
Parziali: 17-16; 26-33; 37-41
Sport Club Gravina: Fodale, La Mantia 3, Barbera (k) 9, Spina 5, Mastrandrea, Florio 3, Santonocito 11, Privitera 1, Spampinato 18, Ali 4, Zambataro, Renna. Coach Marchesano.
Fortitudo Messina: Bellomo(k) 8, Bianchi A. 3, Lanza 2, Di Nezza 17, Saddi, Cavalieri, Leanza 7, Fathallah 5, Bianchi D. 2, Incitti 7, Nikoci 9, Tagliano 4. Coach Claudio Cavalieri.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva