La Fortitudo Messina passa sul campo dell’Orlandina Lab e mantiene la vetta

Orlandina Lab-FortitudoUna fase della sfida tra Orlandina Lab e Fortitudo Messina

Se tre indizi fanno una prova, allora probabilmente la Fortitudo Messina è sulla strada giusta. Sul parquet dello splendido PalaMangano di Sant’Agata Militello, la formazione messinese ottiene il suo terzo successo in altrettante gare. Di fronte ad una giovanissima Orlandina Lab. priva di Triassi ma guidata in cabina di regia da un “esagerato” Ellis, i ragazzi in casacca nera hanno offerto un’altra prova corale.

Saddi al tiro

Saddi al tiro (Fortitudo Messina)

Senza gli infortunati Salvo Lanza e Andrea Squillaci e con Eraldo Nikoci a mezzo servizio (4 punti e 8 rimbalzi) recuperato in extremis per un problema alla schiena, gli uomini di Cavalieri dopo un avvio guardingo durante il quale si mette in evidenza Klevinskas per i padroni di casa, iniziano a macinare il loro gioco fatto di corsa, poca palla in mano e con un terminale offensivo come Lorenzo Incitti che trova tanti tiri puliti da oltre l’arco. A referto saranno 8 su 9, con 29 punti complessivi in 27’ giocati. Solita prova generosa  di capitan Bellomo le cui prestazioni quest’anno sembrano condite da maggior sapienza e minore frenesia anche per la presenza al suo fianco di Haitem Fathallah, secondo miglior realizzatore della serata in casa Fortitudo. Altra prova di sostanza e pochi fronzoli per Antonio Di Nezza. Alla fine per il ragazzone di Isernia saranno 14 punti in 25’ in campo.

Lorenzo Incitti

Lorenzo Incitti ha sfiorato il “trentello”

Coach Cavalieri da parte sua non concede mai soste nervose ai suoi tenuti costantemente sulla corda, sempre pronto a sottolineare i minimi particolari della prestazione di ciascuno dei suoi ragazzi. Tutto questo porta inevitabilmente a trovare per l’ennesima volta contributi importanti dalla panchina. Con Giorgione Leanza a corto di allenamenti durante l’ultima settimana, con i fratelli Bianchi e Danilo Tagliano sempre pronti a mettere il loro mattoncino, su tutti piace sottolineare la prestazione di Gianluca Saddi, da tre anni lontano dal parquet per una serie incredibile di infortuni. Gli occhi del 20enne di Maracanagolis a fine partita esprimevano tutta la felicità di un ragazzo che sta cercando di lasciarsi alle spalle un periodo buio durato davvero troppo a lungo per un atleta così giovane. A fine partita solito clima di serenità in casa nero-verde, con il pensiero già proiettato al primo derby cittadino contro il Castanea previsto per sabato 20 al PalaRussello di Gravitelli.

Orlandina Lab- Fortitudo Messina 80-95
Parziali: 20-27; 39-49; 57-75
Orlandina Lab: Ellis 34, Spada 2, Lo Iacono 9, Carlo Stella, Pizzurro 4, Teirumnikis 13, Colica, Klevinskas 18, Manera G. Manera R. Coach Brignone V.
Fortitudo Messina: Bellomo 7, A. Bianchi 2, Di Nezza 14, Saddi 8, Cavalieri, Leanza 4, Fathallah 17, D. Bianchi 2, Incitti 29, Giovani, Nikoci 4, Tagliano 8 Coach Cavalieri C.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva