La Fortitudo Messina passa in casa del Cus Catania e si conferma seconda

Fortitudo MessinaL'argentino Gabriel Magarinos ha realizzato 33 punti

Non si ferma la corsa della Fortitudo Messina. Sul parquet del PalaCus la squadra di Cavalieri centra l’ottava vittoria e consolida la seconda posizione in classifica alle spalle della Siaz Piazza Armerina. Tra gli ospiti nel primo quarto si mettono in evidenza Emmanuele Giannullo e Michel Yeyap, che chiudono i primi 10’ avanti di tre lunghezze (21-24). Ma il film è quello già visto in tante altre partite. La squadra si dimostra ancora troppo giovane e acerba per poter essere contemporaneamente bella e cinica e le prime due frazioni scivolano via su un sostanziale equilibrio. A cavallo dei primi due quarti si innesca Gabriel Magarinos ma Messina si appiattisce un po’, favorendo il ritorno dei padroni di casa che vanno all’intervallo lungo sul 40-39.

Fortitudo Messina

Una fase della gara tra Vis Reggio Calabria e Fortitudo Messina

Al rientro la Fortitudo appare più determinata ma coach Cavalieri si vede costretto a togliere dal campo, perché gravato di troppi falli, un ottimo ma nervoso capitan Roberto Bellomo, poco tutelato dalla coppia arbitrale di turno. Con l’uscita dal campo della principale guida, la squadra sembra responsabilizzarsi. Magarinos si conferma su buoni livelli e sembra non trovare ostacoli. Allo stesso modo sale di giri la prestazione di Simone Cavalieri, non prolifico come contro Milazzo, ma con le idee chiare in cabina di regia e intenso in difesa. L’allungo nel terzo parziale (55-62) risulta decisivo.

La seconda parte del match coincide anche con il crescendo delle prestazioni di Matteo Mollica ed Elliot Caldwell, che sembra aver smaltito un fastidio alla caviglia che lo tormenta da qualche giorno, e di Gianmarco Iannicelli, che si fa trovare prontissimo nei momenti cruciali della partita. Per il romano ulteriore step di crescita e di integrazione con il resto della squadra. Nell’ultimo quarto non c’è molta storia. La Fortitudo allunga fino al +16 (66-82) e gli ultimissimi minuti consentono a coach Cavalieri di mettere in campo tutti quelli che avevano trovato fino al momento poco spazio.

Fortitudo Messina

Michel Louis Yeyap tra le rivelazioni della Fortitudo Messina

Oltre alla prestazione di Gabriel Magarinos, che in termini di scoring ripete la prova contro Gela, piace ancora evidenziare l’ottima performance di Michel Yeyap. Il 19enne di Yaounde sembra ancora una volta non avere rivali in zona tabellone e la netta sensazione è quella che possa ancora avere ancora margini di crescita. Soddisfatto coach Claudio Cavalieri: “Sono contento di questi due punti, era una partita molto più difficile di quello che poteva sembrare. Avevamo speso tante energie mercoledì e purtroppo giovedì e venerdì abbiamo avuto degli acciacchi fisici. Vincere aiuta a vincere e noi ci stiamo prendendo gusto”.

Prosegue la crescita del gruppo: “I miei ragazzi stanno dimostrando una grande maturità e crescono giorno dopo giorno, basti pensare alle prestazioni di Yeyap, Giannullo, Mollica e Cavalieri. Sono contento dei miei punti fermi quali Bellomo, Magarinos e Iannicelli, e della grande crescita che sta facendo Caldwell. Adesso abbiamo bisogno di leccarci le ferite dopo queste due battaglie, ma non dobbiamo perdere la concentrazione ed è per questo che saremo subito a lavoro. Pretendiamo rispetto perché lo stiamo conquistando sul campo e vogliamo essere trattati alla stessa stregua delle big di questo campionato. I miei giovani ragazzi hanno il diritto di essere visti con altri occhi, ma devono volare basso perché umiltà e sacrificio devono essere alla base del nostro lavoro”. 

Cus Catania – Fortitudo Messina 73-83
Parziali: 21-24, 40-39, 55-62.
Cus Catania: Lo Iacono 5, Arcidiacono 6, Cuccia 13, Arkar 10, Tamulis 18, Alescio 15, Sidibe 3, Gugliotta, Giuffrida 1, Consoli 2, Marletta, Balbo. Coach G. Russo. Ass coach D. Balbo.
Fortitudo Messina: Bellomo 12, Mollica 4, Ottoborgo, Magarinos 33, Caldwell 2, Cavalieri 2, Mento, Giannullo 9, Giovani, Terzi, Yeyap 12, Iannicelli 9. Coach C. Cavalieri. Ass. coach S. Marisi.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.