La Fiamma Torrese recupera lo svantaggio di due set, ko l’Amando Santa Teresa

Amando Santa TeresaLa presentazione delle atlete dell'Amando Santa Teresa

Grande era la voglia di rivincita delle ragazze di Adelaide Salerno, che dopo la netta sconfitta nella gara d’andata per 0-3 contro le santateresine e dopo l’imprevisto scivolone di sabato scorso contro il Desivolley Palmi avevano bisogno di invertire la tendenza, meglio se con un risultato di prestigio.

Fiamma Torrese

La formazione della Fiamma Torrese

Circostanza che si è verificata contro la Farmacia Schultze di Santa Teresa di Riva in un affollato New Palabucalo: sotto di due set a zero e con parziali anche abbastanza netti (entrambi per 25-15) le campane gettavano il cuore oltre l’ostacolo e credendoci fino all’ultimo pallone si aggiudicavano il terzo set per 16-25, il quarto per 25-27 (sotto anche per 16-11 ed annullando un set ball) e un pirotecnico quinto parziale nel quale dopo aver annullato ben cinque match ball alle locali se lo aggiudicavano per 18-20.

Le ragazze del presidente Lama hanno rivisto i fantasmi di San Salvatore Telesino: anche lì dopo aver vinto comodamente i primi due set si facevano rimontare e condurre al quinto set che in quell’occasione però vincevano. Stavolta, avversari molto più ostici e determinati, non hanno permesso loro neanche il contentino finale circostanza per cui si rimane con un solo punto in saccoccia ma quello che più preoccupa è una sorta di paura di vincere che si innesca e non consente alle santateresine di chiudere partite già vinte e che probabilmente si associa anche a un calo fisico che si avverte alla distanza e che fa venir meno la predisposizione a osare.

Amando Santa Teresa

Le squadre schierate prima della partita

Cinque ace a tre per le padrone di casa di cui ben quattro messi a segno da Benedetta Bertiglia; quanto invece alle battute sbagliate, nove quelle delle campane e solo tre delle santateresine. Migliori in campo Silotto per l’Amando e fra le oplontine una incontenibile Maria Boccia, che negli ultimi due set si è caricata la squadra sulle spalle risultando devastante da posto 4. Ospiti superiori anche negli attacchi dal centro (Marianna Vujko in giornata di grazia è stata la top scorer di giornata fra i pari ruolo).

Formazioni iniziali di partenza Agostinetto-Bertiglia, Silotto-Marino, Cecchini-Bilardi con Monaco e Grillo alternativamente nel ruolo di libero. Uno spezzone di gara anche per Matilde Mercieca. Fra le ospiti, Adelaide Salerno sceglie la Prisco in diagonale con De Luca Bossa e conferma Vujko e Figini sotto rete, Boccia e Campolo di banda e Tardini libero.

Amando Santa Teresa

La fase finale della partita

Hanno arbitrato i signori Bonomo di Roma e Galteri di Perugia relativamente alla cui direzione, per dovere di cronaca, occorre segnalare una evidente topica sul 18-18 non ravvisata da nessuno dei due arbitri che ha praticamente sancito il ko definitivo delle locali: un fallo tecnico, una netta accompagnata da parte di una giocatrice campana che nel disperato tentativo di salvare un pallone che stava perdendosi a lato dopo una cattiva ricezione lo rimetteva in gioco in maniera poco ortodossa.

Farmacia Schultze S. Teresa – Givova Fiamma Torrese 2-3
Parziali set: 25-15, 25-15, 16-25, 25-27, 18-20.
Farmacia Schultze: Monaco (L1), Cecchini 3, Bilardi 12, Mercieca, Agostinetto 5, Silotto 21, Grillo (L2), Marino 18, Bertiglia 21. N.E. Marcello, Amaturo, Ferrarini. All: Jimenez.
Givova Fiamma Torrese: Campolo 18, Prisco 6, Vujko 14, Boccia 22, Figini 10, De Luca Bossa 8, Tardini (L1). N.E. Manto, De Girolamo, Perna, Capasso (L2). All: Salerno.