La Casertana batte 2-0 il Catania e si prende la vetta. Messina unico imbattuto

Tifosi della Casertana

E’ la Casertana la nuova capolista del girone C di Lega Pro. I “falchetti” si sono aggiudicati il posticipo di lusso contro il Catania, conquistando i tre punti utili a scavalcare la coppia Messina-Akragas in vetta alla classifica. Al “Pinto” serata di festa per i campani che hanno chiuso il discorso già nel primo tempo. Al 23’ Mancosu dalla destra coglie di sorpresa la retroguardia etnea e con un diagonale trova Alfageme, appostato sul secondo palo, pronto a deviare in fondo al sacco. Comodo tap-in per il numero 11 della Casertana e gol dell’1-0. La formazione ospite prova a reagire, ma viene nuovamente bucata al 43’: complice un pasticcio difensivo Mancosu ribadisce in rete, sfruttando anche l’incerta uscita di Bastianoni. Sul 2-0 gara decisamente in discesa per i padroni di casa che nella ripresa gestiscono senza patemi. Inutili i tentativi di Pancaro di riaprire la sfida con gli inserimenti dalla panchina di Falcone e Di Grazia. La Casertana esulta davanti al proprio pubblico e fa il suo primato, raggiungendo quota 14, un punto in più delle due inseguitrici. Il Catania, fermo a 5 complice la penalizzazione, è costretto a leccarsi le ferite per il primo ko stagionale. Un tonfo che rende adesso il Messina l’unica imbattuta del torneo dopo sette giornate.

Marco Mancosu della Casertana

Marco Mancosu della Casertana

La nuova classifica: Casertana 14, Messina e Akragas 13; Benevento e Fidelis Andria 12; Foggia 11; Monopoli, Cosenza e Ischia 10; Lecce e Paganese 9; Melfi 7; Catania, Martina Franca, Lupa Castelli Romani, Juve Stabia e Catanzaro 5; Matera 4.

Prossimo turno: Akragas-Juve Stabia sabato ore 14, Benevento-Catanzaro sabato 20.30, Catania-Martina domenica 15, Cosenza-Matera domenica 17.30, Foggia-Fidelis Andria sabato 20.30, Ischia-Casertana sabato 15, Melfi-Lecce sabato 15, Messina-Lupa Castelli Romani sabato 20.30, Monopoli-Paganese sabato 20.30.

Commenta su Facebook

commenti