La Betaland stringe per Luca Campani. Vicino ai saluti l’ucraino Denis Ikovlev

BetalandIkovlev al tiro da fuori

Capo d’Orlando deciderà dopo l’allenamento di giovedì sera se formalizzare l’accordo con Luca Campani (SigmaSports). L’orientamento della Betaland sarebbe quello di mettere sotto contratto il 27enne lungo ex Cremona e Varese, puntando anche in ottica futura – con contratto per il 2018-19 ma varie opzioni a tutela di eventuali problemi fisici – sull’atleta di Reggio Emilia. Rinviata alla prossima settimana la scelta del rinforzo nel settore guardie, il cui arrivo potrebbe anche slittare a dopo la partita con Milano in caso di vittoria contro la Virtus Bologna. Tra i profili valutati, oltre a Preston Knowles e Josh Bostic liberabili dallo Zadar Zara, ci sono il nazionale polacco Michal Sokolowski, 32enne esterno che viaggia a 12.8ppg e 5.9rpg  nelle file del Rosa Radom, e Gary Bell (Pensack Sports-Players Group), 26enne guardia statunitense (1.92 m, 98 kg, Gonzaga ’15) in uscita dall’Aris Salonicco dove produce 8.9ppg e 2.4rpg in Champions League.

Mercato

Luca Campani

Offerto nei giorni scorsi anche Aaron Thomas (Kilimanjaro Sports-Paci), ma l’eventuale sostituzione  dell’ala attualmente alla Virtus Roma sembrava legata all’arrivo di un playmaker straniero e la scelta di Davide Parente potrebbe far rientrare il tutto. L’ultimo intervento sarà quello nello spot di ala forte, facendo valere l’escape in favore della società dall’accordo con Denis Ikovlev (New Trend Agency) che scade nel corso della pausa della Coppa Italia; si cercherà un giocatore più interno senza vincoli di passaporto (attualmente la Betaland schiera il solo Eric Maynor come extracomunitario) in grado di dare energia ed impatto a rimbalzo.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti