Kamara: “Lo spirito sta cambiando. Moriero? Era finita contro il Cosenza”

Il senegalese Kamara ai nostri microfoni

Ha regalato al Catanzaro tre punti importantissimi, decidendo nel finale la sfida di venerdì sera con il Barletta. Diomansy Kamara si è caricato sulle spalle la squadra, al debutto in panchina del nuovo tecnico Sanderra. “Siamo contenti per il risultato, non per la prestazione – ha commentato con lucidità il match-winner del “Ceravolo” in sala stampa – perchè sappiamo di dover migliorare anche dal punto di vista del ritmo. Alcune settimane fa una gara come questa di certo non l’avremmo vinta. A Lecce avevamo pareggiato all’ultimo secondo, segno che evidentemente sta cambiando lo spirito. E’ la cosa più importante, ma sul piano del gioco c’è tanto da lavorare”.

Kamara, a segno contro il Barletta

Kamara, a segno contro il Barletta

L’analisi di Kamara si fa poi molto dettagliata: “Non sto giocando ai miei livelli, ma per un attaccante realizzare 4 gol in 8 partite è comunque un buon dato. Sono ultimamente cambiati l’allenatore ed il preparatore atletico e adesso speriamo di crescere settimana dopo settimana. Questa vittoria, intanto, ci consentirà di arrivare bene alla sfida col Messina. Il mio ruolo ? L’importante è giocare, però mi piace partire da lontano, rendo di più in quella posizione. Con gli attaccanti centrali infortunati sono stato impiegato davanti, ma non è il mio ruolo preferito. Il gioco italiano, inoltre, è diverso da quello inglese o turco. In Lega Pro senza la grinta non si va da nessuna parte e da qui a Natale dobbiamo dare tutto nelle quattro partite prima della sosta”.

Sull’esonero di Moriero l’attaccante ex Fulham è lapidario: “Per lui è finita con la gara persa contro il Cosenza. Da allora la gente non lo voleva più. E’ stato pure sfortunato, perchè durante la sua gestione subivamo spesso gol alla fine. Mi dispiace, è una brava persona e gli faccio un in bocca al lupo per il futuro, ma abbiamo un obiettivo e la dirigenza ha pensato che fosse il momento giusto per cambiare”.

 

Commenta su Facebook

commenti