Juniores, il Camaro piega 5-0 il Città di Messina al “Marullo”

L'esultanza del Camaro al primo gol di D'Amico (foto Familiari)

Serviva la vittoria per centrare il primo posto nel gruppo 1 della seconda fase provinciale e la Juniores del Camaro non si è lasciata sfuggire l’occasione. La squadra di Filippo Romeo si è aggiudicata lo scontro diretto contro il Città di Messina, al pari dei neroverdi a quota 4 alla vigilia del match, grazie a una prestazione di gran livello, culminata in un netto successo per 5-0.
Gara solida fin dall’avvio per il Camaro che, dopo il primo brivido corso al 6′, con Raffa provvidenziale nella chiusura in area di rigore sull’aggancio di Alessandro, ha indirizzato il match sui binari giusti collezionando occasioni: è di Falcone, di testa, il primo tentativo dei locali al 12′ su punizione di Muscarà. Al quarto d’ora traversone di Pantano e sinistro immediato di D’Amico ribattuto da un difensore; l’azione prosegue con una nuova apertura sull’out di sinistra verso Giuseppe De Marco, bravo a mettere in mezzo per Rossano che non arriva per un soffio sul pallone. Al 18′ occasione per gli ospiti, che provano a scuotersi con il tiro potente di Silvestri, neutralizzato in tuffo da Sanneh. Cinque minuti più tardi è Rossano a provarci su sponda di Giuseppe De Marco, palla alta. Sempre Rossano pochi istanti più tardi si incunea centralmente e dai 20 metri fa partire un diagonale mancino che termina a lato. Al 28′ Pantano trova il fondo e mette al centro per il mancino di prima intenzione di Rossano, potente ma centrale, respinto dal portiere Forestieri. Un minuto dopo punizione di Spoto e colpo di testa di D’Amico a lato. Alla mezzora il tiro debole dal limite dell’area di Di Stefano, facile preda di Sanneh. Il gol del vantaggio neroverde arriva al 36′, quando Pantano, con un’azione travolgente, riesce a guadagnarsi un importante calcio piazzato nei pressi del vertice destro dell’area di rigore: Muscarà mette in mezzo sul secondo palo e D’Amico come sempre si fa trovare pronto, schiaccia di testa e gonfia la rete alle spalle di Forestieri. Il centravanti neroverde, reduce dalle due reti in tre gare con la maglia della Rappresentativa Juniores siciliana, non si ferma e al 43′ trova il 2-0 e la doppietta personale, ancora di testa, incornando a rete una punizione di Spoto: è il venticinquesimo gol stagionale in neroverde per D’Amico, ventidue in dodici gare con la formazione Juniores. Nel finale di frazione non succede altro e il primo tempo si chiude sul 2-0 in favore di un Camaro in pieno controllo del match.

Nella ripresa la gara riparte sulla stessa falsariga dei primi quarantacinque minuti e al 5′ Rossano, su cross di Falcone, calcia al volo con il mancino sfiorando l’incrocio. Al 10′ arriva il 3-0: Rossano fa tutto da solo, entra in area e calcia con il sinistro, trovando pronto alla respinta Forestieri che però non può nulla sul tap-in vincente del solito D’Amico. E’ tripletta per il centravanti classe 2000, che lascia poi il campo a Costa meritando gli applausi del pubblico del “Marullo”. Il Città di Messina è frastornato e la reazione è tutta nel tocco al volo di Di Vincenzo su un rilancio dalle retrovie, facile preda di Sanneh. Al 13′ gli ospiti restano anche in dieci uomini per il doppio giallo rimediato da Alessandro. In superiorità numerica il Camaro continua a premere e al 19′ sfiora due volte il poker: prima Rossano calcia in acrobazia dalla distanza ma manda a lato; poi Costa su preciso assist di Spoto vede il suo destro incrociato deviato in angolo dal reattivo Forestieri. Al 23′ il quarto gol arriva ed è frutto di un’invenzione di Daniele Pantano che, sugli sviluppi di un corner, messo fuori dalla retroguardia ospite, aggancia e calcia al volo con il sinistro dai venti metri, con la sfera a insaccarsi sotto la traversa. Tre minuti dopo il Città di Messina va vicino al gol ma Dama, bravo a liberarsi e a calciare con un gran sinistro dalla distanza, è sfortunato e centra la traversa dopo il tocco provvidenziale di Sanneh. Scampato il pericolo, il Camaro si riporta in avanti e alla mezzora trova il quinto sigillo, grazie alla punizione del capitano Muscarà, il cui destro sopra la barriera non lascia scampo al portiere avversario: 5-0 neroverde. Al 34′ sfiora addirittura il sesto gol la squadra di casa con Spoto, il cui sinistro è alto su passaggio di Pantano. Centrale al 38′ il tiro dal limite del neo entrato De Luca. Due minuti più tardi il Camaro rischia di subire la rete a causa di una sfortunata deviazione di Raffa, che sull’imbucata di Grasso quasi beffa Sanneh, con la sfera a spegnersi in corner. Nel finale gloria negata a Costa, che al 43′ va in gol scartando anche il portiere e deposita in rete ma l’arbitro annulla per una posizione di offside al momento dell’assist di Giovanni De Marco. I neroverdi chiudono la pratica Città di Messina vincendo 5-0 e conquistando con merito il primo posto del gruppo 1 a quota 7 punti. La squadra di Filippo Romeo giocherà, quasi certamente la prossima settimana (si attendono comunicazioni ufficiali), la finale della fase provinciale contro la Messana, uscita sconfitta dallo scontro diretto contro la Jonica ma qualificatasi come seconda nel secondo raggruppamento. La vincente del confronto accederà alla fase regionale.

Camaro – Città di Messina 5-0
Marcatori: 36′ pt, 43′ pt e 10′ st D’Amico, 23′ st Pantano, 30′ st Muscarà.
Camaro: Sanneh, Falcone (43′ st Morreale), Pantano, Muscarà (37′ st Zappalà), Lembo, Raffa, Spoto, Capili, Giu. De Marco (34′ st De Luca), D’Amico (11′ st Costa), Rossano (23′ st Gio. De Marco). In panchina: Alleruzzo, Mesiti.
Città di Messina: Forestieri, Porcino, Capodivento, Dama (34′ st Romeo), Gulletta (15′ pt A. De Marco), Grasso, Di Vincenzo, Silvestri, Spuria (19′ st Mangano), Alessandro, Di Stefano (45′ pt Cafarella).
Arbitro: Jacopo Doddis della sezione di Messina.
Ammoniti: 18′ pt Dama (CdM), 27′ pt Alessandro (CdM), 27′ pt Porcino (CdM), 42′ pt Di Vincenzo (CdM), 45′ pt Spoto (C), 1′ st Rossano (C), 29′ st Grasso (CdM).
Espulsi: 13′ st Alessandro (CdM) per doppia ammonizione.
Recupero: 2′ pt, 1′ st.

Commenta su Facebook

commenti