Jonica, Moschella è carico: “Terme Vigliatore molto forte, ma pronti a giocarcela”

Mimmo Moschella tecnico della Jonica

Il periodo di apprendimento sembra essere passato, la Jonica adesso vuole tornare a vincere in casa e conquistare punti pesanti in chiave salvezza. L’ultimo, nonché unico, successo interno ottenuto sin qui risale addirittura alla prima giornata, quando i giallorossi batterono (un po’ a sorpresa) il Milazzo di Pasquale Ferrara, battezzando nel migliore dei modi l’approdo in Eccellenza. Nel mezzo le sconfitte e i successi in casa del Real Aci e del Rosolini, score che conferma come i ragazzi di mister Mimmo Moschella siano una compagine senza mezze misure.

Il tecnico della Jonica, Mimmo Moschella

Proprio il tecnico della Jonica, fa il punto della situazione anche alla luce del ko nell’ultimo turno contro una delle big del campionato come il Palazzolo: “Siamo una squadra giovane, eccezion fatta per Cardia nessuno ha esperienza in questa categoria, quindi ci sta affrontare qualche difficoltà e perdere punti per strada per attimi d’inesperienza, com’è capitato ad esempio con il Marina di Ragusa che è una squadra fisica e che sa far girar bene il pallone. La partita con il Palazzolo l’abbiamo preparata bene, durante la settimana abbiamo lavorato sapendo di dover affrontare una grande squadra che, probabilmente, già adesso potrebbe disputare la Serie D tranquillamente. Mi mancavano giovani molto forti sotto il punto di vista tecnico, ma abbiamo disputato una bella partita, anzi credo che nella ripresa meritassimo ampiamente il pareggio per le occasioni create”.

Mimmo Moschella, allenatore della Jonica

Avversario del prossimo turno sarà il Terme Vigliatore di mister Cambria, squadra in calo dopo un grande avvio ma che può contare su giocatori che conoscono bene questa categoria: “Sono davvero un’ottima squadra – ha dichiarato Moschella – sono neopromossi ma solo sulla carta. Erano già molto forti in lo scorso anno in Promozione e su quella base hanno inserito giocatori di grande esperienza e qualità come D’Anna e Calabrese che insieme a Genovese forma una grande coppia. Non sarà facile ma noi siamo pronti a giocarcela. Piano piano ci stiamo ambientando in questa categoria, abbiamo 9 punti e sono tutti meritati, anzi forse in qualche partita avremmo potuto raccogliere di più. Il campionato è ancora lungo, dobbiamo crescere e migliorare sotto alcuni aspetti”.

Dicembre è vicino e con esso anche il mercato di riparazione, argomento già affrontato in casa Jonica: “Con la società ne abbiamo parlato, credo che ci rafforzeremo in modo omogeneo, in modo particolare sia a centrocampo che in attacco”.

Commenta su Facebook

commenti