Jonica, La Forgia: “Dobbiamo restare uniti, soltanto in questo modo ce la faremo”

Corrado La Forgia, attaccante della Jonica

Sono settimane difficili per ognuno di noi, giorni in cui tutti i mezzi d’informazione hanno come primo argomento quello del Covid-19. Un virus che ha sconvolto il mondo intero e che, ovviamente, ha fermato anche lo sport. Ai nostri microfoni è intervenuto Corrado La Forgia, giovane attaccante della Jonica che, come molti di noi, è in casa da più di una settimana per tentare di arginare un virus sempre più diffuso e letale: “Stiamo soffrendo tutti quest’emergenza. Si tratta di una situazione nuova ed inaspettata, che speriamo non continui a degenerare come sta facendo in questi ultimi giorni. Stavamo disputando un’ottima stagione ma purtroppo, come tutti nello sport, ci siamo dovuti fermare di fronte a questa questione delicatissima. Confidiamo tutti in un miglioramento della situazione, altrimenti sarà dura riprendere le proprie attività come prima”.

La Forgia

Corrado La Forgia in azione con la Jonica

“Chiaramente in questo momento è difficile stabilire una data per la ripresa della stagione. Sarebbe un peccato annullare tutti i campionati – ha aggiunto La Forgia – e ricominciare appena possibile, visto che ogni squadra si è preparata duramente per arrivare a questo punto della stagione. Si potrebbe giocare durante l’estate se la situazione migliorerà, ma sarebbe una grande fatica preparare anche l’annata seguente in pochissime settimane. Purtroppo al momento non possiamo fare piani, dobbiamo soltanto attendere una migliore situazione, nella speranza di debellare questo virus”.

Corrado continua ad allenarsi anche a casa per come può e, da buon tifoso, ha anche espresso il suo parere sulla Serie A, il cui titolo potrebbe non essere assegnato, essere deciso tramite play-off, oppure attribuito direttamente alla capolista attuale, la Juventus: “Gli allenamenti chiaramente sono sospesi. A casa faccio il possibile per mantenere nella forma e sento spesso sia i compagni sia il mister. Siamo un gruppo unito anche sotto questo punto di vista, spero di rincontrarli presto. La Serie A? Da juventino ti dico che non sarebbe giusto assegnare a tavolino lo scudetto alla Juventus, spero che sia il campo ad esprimere ogni verdetto finale, anche se dovessimo attendere qualche mese. Dobbiamo restare uniti, solo così vinceremo questa sfida enorme”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva