Intesa per lo stadio, l’Akragas punta al ripescaggio in Lega Pro

L'Akragas risucchia due punti dalla vetta e condanna il Licata ad una retrocessione praticamente certa

Il presidente dell’Akragas Silvio Alessi, dopo la dichiarazione del ministro Alfano che ha annunciato la realizzazione allo stadio Esseneto dell’impianto di illuminazione da parte della società Enel spa ha dichiarato quanto segue: “Esprimo vivo compiacimento nell’apprendere che il ministro Alfano ha trovato una intesa con l’Enel spa affinché quest’ultima provveda alla realizzazione dell’impianto di illuminazione allo stadio Esseneto. Lo ringrazio pubblicamente a nome personale e di tutta la dirigenza per questo fattivo interessamento in favore della città di Agrigento che potrà avere, per la prima volta, uno stadio compatibile con le ambizioni di questa dirigenza ma anche di una città che attraverso il calcio cerca un doveroso riscatto e una dignitosa collocazione in ambito sportivo. Mi corre, altresì, l’obbligo di ringraziare la società Enel spa che ancora una volta ha voluto dimostrare il radicamento sul territorio agrigentino prima come main sponsor di questa società ed ora con la volontà di dotare lo stadio Esseneto di un impianto di illuminazione. Ciò permetterà di avere i requisiti per l’ammissione in Lega Pro e auspico che questi importanti e qualificanti passaggi siano seriamente presi in considerazione dagli organi federali che decideranno tra qualche gjorno un nuovo ripescaggio. Noi a questo punto abbiamo tutte le carte in regola per la nuova categoria avendo dimostrato capacità gestionali e un progetto serio”.

Commenta su Facebook

commenti