In trasferta lo storico esordio dell’Ossidiana nel campionato cadetto

OssidianaLo storico esordio dell’ASD Ossidiana nel campionato di serie B di pallanuoto maschile avverrà sabato 10 gennaio in Calabria. La compagine peloritana affronterà, infatti, in trasferta il Cosenza Nuoto allenato da Francesco Manna per poi debuttare in casa il 17 gennaio nel derby con il Cus Unime; l’altra stracittadina si giocherà il 21 marzo.

Il torneo cadetto presenta ai nastri di partenza 10 formazioni (3 siciliane, 4 campane, 1 lucana, 1 calabrese ed 1 pugliese): Cesport Napoli, Acicastello, Cus Unime, Basilicata Nuoto, GP Modugno, Aqavion Salerno, Ossidiana Rari Nantes Napoli, San Mauro Nuoto e Cosenza Nuoto. Il girone d’andata si concluderà il 7 marzo, quando Mantineo e compagni ospiteranno, alla piscina “Cappuccini”, la Rari Nantes Napoli, mentre la fase regolare terminerà, concedendosi solo una settimana di pausa ad inizio aprile, il 16 maggio. Le prime due classificate accederanno ai play off con le migliori degli altri tre gironi nazionali, la decima retrocederà direttamente in C, mentre l’ottava e la nona parteciperanno ai temuti play out. “Siamo consapevoli di essere una matricola in una categoria difficile e competitiva com’è la B – dichiara il tecnico messinese Nicola Germanàil nostro obiettivo primario è naturalmente la salvezza e ci impegneremo sempre al massimo per centrarlo”.

William Isaja

Il giovane William Isaja

Per preparare, nel migliore dei modi, una stagione che si preannuncia intensa ed appassionante, l’Ossidiana sta disputando, intanto, diverse amichevoli, le ultime delle quali a Siracusa contro l’Acicastello e la nazionale Under 18 di Malta. Pur priva in terra aretusea di Maurizio Blandino, Giuseppe Rinaldi e Carlo Nucita, il “sette” dello Stretto si è ben comportato in entrambe le partite disputate; una persa di misura (8-7) con l’Acicastello e l’altra vinta contro i maltesi con 3 gol di scarto. Al di là, comunque, dei risultati, fanno ben sperare i costanti miglioramenti sia nel gioco di squadra che nelle individualità e la crescita dei giovani: William Isaja, classe ‘99, Federico Anastasi, Francesco Marino e Carlo Centorrino, tutti e tre nati nel ‘98.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti