Anche in estate fervono le attività di formazione del CIA Regionale

Continuano, anche in estate, le attività di formazione del CIA Regionale. Dopo la seconda edizione del Camp Regionale Miniarbitri, iniziativa che si è svolta a Gioiosa Marea, centro in provincia di Messina il 2-3-4 luglio, è stato il turno della scuola arbitrale siciliana, appuntamento tenutosi lo scorso fine settimana a Ragusa in concomitanza all’Orange camp. Giuseppe Catania, Fabrizio Miragliotta, Alessio Spadaro, Alex Oliver Di Mauro, Marco Attard, Antonio La Macchia, Giulio Ardente, Salvatore Panno e Giuseppe Cocchiara, seguiti dall’istruttore tecnico regionale arbitri Alessandro Nicolini coadiuvato da Giovanni Di Modica, sono stati i protagonisti di questa nuova avventura, organizzata grazie all’impegno del Comitato Regionale FIP con l’obiettivo unico di continuare ad arricchire il più possibile il bagaglio di questi giovani ragazzi, molti tra i quali provenienti dal settore miniarbitri.
Le attività di formazione continuano anche con la scuola arbitrale nazionale a cui parteciperanno due arbitri e un miniarbitro della regione Sicilia.

Logo CIA Sicilia

Logo CIA Sicilia

“Si conclude un anno intenso di attività – dichiara il Presidente CIA Sicilia Ciro Beneduce – che ci ha visti protagonisti ottenendo grandi risultati e soddisfazioni. Ritengo che la base di tutto siano i giovani arbitri, settore sul quale bisogna continuare ad investire. In Sicilia – continua – grazie all’impegno della Commissione Cia ed al consiglio FIP nella persona del presidente Antonio Rescifina, si sono svolti due grandi eventi, inediti in tutta Italia, come la Scuola Arbitrale e il Camp Miniarbitri”.
Successo anche per quest’ultima iniziativa, svolta a Baia Calavà i primi giorni di luglio. Ad aprire i lavori il Presidente Beneduce, affiancato dai componenti della Commissione Regionale Tonino Gennaro ed Antonio Giordano. L’evento, che è stato fortemente condiviso e supportato dal Presidente Antonio Rescifina e dal Consiglio direttivo FIP, ha visto protagonisti ben 19 ragazzi siciliani. Il team di istruttori composto da Andrea Fava, Giuseppe Salvo, Tonino Gennaro e Antonio Giordano è stato coordinato dall’istruttore tecnico regionale miniarbitri Andrea Castorina.
I miniarbitri si sono allenati con impegno sui fondamentali arbitrali, messi in pratica anche nelle gare dirette. Non sono mancati i momenti di divertimento sia dentro che fuori dal campo. Prima dei saluti finali i ragazzi sono stati premiati per alcune attività svolte in occasione del Camp. Le arbitriadi, con un mix di giochi a squadre che ha visto trionfare la squadra composta da Carlo Artioli, Fabio Romano, Gabriele Stamilla e Andrea Barbagallo. Il torneo di basket è stato invece vinto da Giulia Distefano, Giuseppe Comitini, Marco Cutrera, Angelo Lonigro e Antonio Alosi. Andrea Barbagallo e Luigi Latino vincitori del quiz game, premiati con la maglietta arbitrale di serie A dell’ internazionale Tolga Sahin a cui i ragazzi e gli istruttori hanno inviato un video messaggio di auguri di buon compleanno. Premio “speciale” anche per il ragusano Federico Martorana per il piccolo infortunio superato brillantemente e subito ritornato con il suo solito contagioso sorriso. Infine Nicolò Messina di Trapani è stato premiato con la maglietta arbitrale marchiata A come A, ricordo del Camp con tutte le firme dei ragazzi protagonisti per i miglioramenti compiuti nel corso della stagione sportiva.index

Commenta su Facebook

commenti