Impresa in trasferta per la Nuova Agatirno: espugnato il campo di Palermo (74-84)

Agatirno CdOEagles-Agatirno

La Nuova Agatirno si conferma in grandissima forma, centra una vittoria straordinaria in casa degli Eagles Palermo, imbattuti da ben dieci giornate e cioè… dalla gara di andata contro la Nuova Agatirno! Un successo di spessore per i paladini, a due giornate dalla fine della regular season, che li proietta definitivamente ai playoff grazie all’ottavo successo nelle ultime nove gare!

Dopo un buon inizio dei paladini, l’Aquila mette a segno un break di 14-0, che vale il +11 a metà del primo parziale (16-5). Con un positivo approccio di Caula dalla panchina non si fa attendere la reazione dei biancoazzurri, la tripla di Laganà avvia un parziale di 0-8, ma Palermo replica con due triple di Dragna a chiudere il primo quarto sul 22-13.
La prima metà del secondo parziale è nel segno dell’Agatirno, che con una buona difesa guidata da Tomas Caula (per lui 5 recuperi e 4 assist), con un break di 7 a 28 vola sul massimo vantaggio, +12 (29-41) con recupero e contropiede di Fazio. Qualche palla persa consente alle aquile di rientrare, ma la tripla di Giorgio Galipò (16 i suoi punti nei secondi dieci di gioco) manda i suoi negli spogliatoi sul +6.

Agatirno

Esultanza Agatirno CdO

L’Agatirno rientra bene dall’intervallo lungo e riallunga sulla doppia cifra di vantaggio, con Pocius (molto efficace anche a rimbalzo con 9 palloni catturati) a chiudere il terzo quarto sul 59-69.
I paladini continuano a macinare gioco negli ultimi dieci minuti, Antonio Fazio è determinante (per lui 9 assist, 8 rimbalzi e 3 recuperi) e l’Agatirno è ancora sul +11 (64-75) a 8 minuti dal termine. A 5 minuti e mezzo dalla fine è costretto a lasciare il parquet per cinque falli un positivissimo Giorgio Galipò (18 punti per lui). Palermo, sena Listwon ed il nuovo innesto Aner ma con l’esordiente Ranalli, prova a riavvicinarsi, ma Laganà fa la voce grossa, recupera palla e vola a schiacciare in contropiede chiudendo di fatto la gara a 1’30’’ dal termine (71-82).

Queste le parole di coach Matteo Angori al termine della gara: “Siamo partiti un po’ soft, non abbiamo sviluppato bene il nostro piano partita all’inizio, e cioè correre e limitare i tiri da tre dei loro lunghi. Ci siamo ricompattati subito e abbiamo iniziato a difendere forte, e onestamente quando corriamo riusciamo a far male a tutti. Questo è stato quello che ci ha permesso di prendere un po’ di vantaggio nel secondo quarto. Dopo il rientro dagli spogliatoi abbiamo stretto ancora di più in difesa, perché 40 punti subiti in 20 minuti per i nostri standard sono un po’ troppi, loro hanno provato a rientrare ma noi siamo stati bravi a mantenere un buon vantaggio che ci ha permesso di gestire la gara fino alla fine. Adesso abbiamo le ultime due partite di regular season, sono molto contento perché abbiamo raggiunto il secondo obiettivo dalla stagione: dopo aver acquisito la salvezza ora siamo ai playoff, faccio i complimenti a tutti quelli che lavorano con noi e per noi, adesso proveremo ad alzare ulteriormente l’asticella perché vogliamo continuare a migliorare e toglierci altre soddisfazioni da qui alla fine della stagione”.

Eagles Palermo – Nuova Agatirno 74-84
Parziali: 22-13; 40-46; 59-69
Eagles Palermo: Rappa 3, Giardina 13, Listwon ne, Ranalli 4, Bruno 10, Vranjkovic 18, Bagnasco, Tagliareni 14, Palmisano, Dragna 12. All. Priulla
Nuova Agatirno: Pocius 17, Caula 10, Ravì, Gio. Galipò 18, Gia. Galipò, Triolo 5, Laganà 15, Carlo Stella, Ioppolo, Fazio 11, Giacoponello, Donda 8. All. Angori

Commenta su Facebook

commenti