Il Troina interrompe la serie positiva del Messina. La decide Sidibe (1-0)

SidibeIl Troina in vantaggio con Sidibe, Meo non ci arriva (foto Nino La Macchia)

Padroni di casa subito in vantaggio con l’ivoriano, che sorprende Meo e compagni. Dopo sette risultati utili consecutivi, cade la formazione di Biagioni, adesso a +2 sulla Sancataldese. Ospiti poco precisi sotto porta. Gli ennesi legittimano il successo con Saba, che centra due clamorosi legni nel corso della ripresa. 

Il pre-partita. Il Messina si presenta a Troina forte di ben sette risultati utili in campionato (quattro vittorie e tre pareggi), che valgono una mezza ipoteca sulla salvezza, e della conquista della finale di Coppa Italia di categoria, programmata per il 18 maggio con il Matelica. Biagioni deve fare i conti con quattro assenze: out Zappalà, Bossa, Janse e Tedesco. Rispetto al match di Coppa ben quattro novità: Meo tra i pali, Aldrovandi e Sambinha in difesa, Selvaggio a centrocampo. Il Troina si è issato a -1 dai playoff grazie al successo nel recupero con il Rotonda, ma dovrebbe subire uno 0-3 a tavolino per un errore clamoroso: il mancato rispetto dei regolamenti che impongono la presenza di quattro under tra i titolari. Un risultato che peraltro ridarà speranze concrete ai lucani.

Messina

L’undici titolare dell’Acr Messina a Troina (foto Nino La Macchia)

La cronaca. Subito doccia gelata per il Messina, al 7′. Dalla distanza Sidibe, uno dei tanti stranieri in distinta, porta in vantaggio il Troina. Terza marcatura in campionato per il 2000 ivoriano, che ha sfruttato al meglio l’assist di Buffa. L’Acr risponde subito, ma una buona conclusione di Cocimano viene vanificata dalla segnalazione di un offside. Match particolarmente vivace: sono già tre gli ammoniti dopo meno di venti minuti. Al 24′ Musso cerca un diagonale che termina alto sulla traversa. Subito dopo il solito Catalano dribbla Serenari in uscita ma quando calcia verso la porta sguarnita gli è già stato segnalato un altro fuorigioco: il Messina vede sfumare ancora il possibile pari ma non protesta, l’ex Roccella resta fermo a quota otto reti stagionali. Al 35′ il Troina è ancora insidioso: Moudoumbou conclude di poco a lato. In questa fase meglio i padroni di casa, ancora vicini al gol con Musso, bravo a liberarsi di Sambinha. Nel momento migliore dei locali, è Arcidiacono a mancare clamorosamente l’1-1 sul ribaltamento di fronte: il suo destro al volo non centra i pali per questione di centimetri. Al 44′ ancora gli ospiti, sugli sviluppi di un calcio piazzato, con lo stacco di testa di Traditi che non inquadra per poco la porta. Le squadre vanno al riposo sull’1-0.

Lo Cascio

Lo Cascio e Adeyemo in pressing su Arcidiacono (foto Nino La Macchia)

Avvio di ripresa shock per gli ospiti, che barcollano a più riprese. Prima è Ferrante a salvare in extremis su Moudoumbou, poi sul successivo corner il camerunense non trova la porta. Ancora ennesi in avanti con Musso, sul quale al 4′ c’è il salvataggio decisivo di Aldrovandi. Biagioni corre ai ripari, inserendo un’altra punta, Marzullo, al posto di Selvaggio. Peloritani subito insidiosi con l’italo-tedesco, che ravviva gli ospiti. Al 14′ un’altra clamorosa occasione per i locali, che centrano l’incrocio dei pali con Saba con un destro a giro dalla distanza. Per i padroni di casa ci prova senza fortuna anche Moudoumbou, in grande evidenza nella ripresa. Sul fronte opposto ancora impreciso Arcidiacono, imitato da Musso. Viene intanto allontanato dalla panchina per proteste Lourencon, per il quale si profila la seconda squalifica consecutiva dopo quella appena rimediata in Coppa Italia. Al 26′ si dispera ancora Saba, che centra il secondo legno di giornata: Messina ancora una volta graziato. Dopo la mezzora i peloritani protestano per un presunto rigore dopo l’atterramento in area di Cocimano. E dalla panchina si alzano anche Ba e Pirrone.

Selvaggio

Selvaggio in marcatura su un avversario (foto Nino La Macchia)

Al 37′ decisivo Lo Cascio in scivolata, che chiude sul possibile assist di Marzullo per Arcidiacono. Poi è ancora Traditi di testa a mancare il possibile pari. Messina che prova a punire con gli interessi i numerosi sprechi sotto porta dei locali. Assedio finale degli ospiti, con Ba che si rende insidioso. Subito dopo arriva il secondo giallo per proteste per Traditi, che lascia i suoi in dieci nei cinque minuti di recupero. Al 48′ Meo con i piedi si salva su Adeyemo. Poi non accade più nulla. Successo che vale l’ipoteca sulla salvezza per il Troina, che può ancora credere nei playoff, ormai pura utopia per il Messina, che vede ridursi a due i punti di margine sulla Sancataldese, che ha vinto nettamente lo spareggio salvezza con il Roccella. Domenica al “Franco Scoglio” sarà di scena la Nocerina: per l’Acr la necessità di ricaricare le pile, dopo le grandi fatiche di Coppa che hanno ridotto le energie e le rotazioni in panchina.

Biondi e Selvaggio

Biondi e Selvaggio pressati da Moudoumbou (foto Nino La Macchia)

Il tabellino. Troina – Messina 1-0
Marcatore: al 7′ pt Sidibe.
Troina: Serenari, Lo Cascio, Bonfini, Saba, Ruano, Sidibe, Boscaglia, Moudoumbou, Musso (45′ st Finocchiaro), Adeyemo, Buffa (19′ st Daqoune). In panchina: Salluzzo, Giambianco, Ferreira, Concorso, Gomes, Toure, Romeo. Allenatore: Davide Boncore.
Messina: Meo, Biondi, Aldrovandi, Traditi, Sambinha (al 33′ st Ba), Ferrante, Arcidiacono, Selvaggio (al 5′ st Marzullo), Amadio (al 33′ st Pirrone), Cocimano, Catalano. In panchina: Lourencon, Barbera, Dascoli, Mancuso, Carini. Allenatore: Oberdan Biagioni.
Arbitro: Alessandro Munerati di Rovigo.
Assistenti: Egidio Marchetti di Trento e Leandro Castioni di Novara.
Note – Allontanati dalle due panchine al 23′ st il portiere ospite Lourencon e al 41′ pt il dirigente accompagnatore del Troina. Espulso per doppia ammonizione al 45′ st Traditi (M). Ammoniti: al 14′ pt Adeyemo (T) e Traditi (M), al 18′ pt Amadio (M), al 33′ pt Saba (T), al 34′ st Catalano (M), al 49′ st Pirrone (M). Corner: 2-3. Recupero: 2′ pt e 5′ st.

Commenta su Facebook

commenti