Il Team Scaletta sbaglia troppo e viene battuto 4-3 dal Grottaglie

Team ScalettaIl Team Scaletta si carica prima del match con il Grottaglie

Il Team Scaletta viene sconfitto 4-3 dal Grottaglie in un match di grande importanza in chiave salvezza, valido per la settima giornata di ritorno di Serie A2 femminile. Le joniche, che si erano portate da 0-3 a 3-3, hanno però lottato fino agli ultimi secondi prima del suono della sirena, rendendo la gara del PalaMili entusiasmante e ricca di emozioni.

Bertino

Francesca Bertino e Pamela Catalfamo con la maglia del Cus Unime

I primi minuti di gara vedono le ragazze di mister Cernuto prendere il controllo della partita, riuscendo a creare numerose opportunità e a mettere in difficoltà l’estremo difensore avversario. Al 7’, su contropiede, Pensabene effettua un tiro potentissimo che sbatte sul legno. Nella seconda metà della prima frazione di gioco un vero e proprio black-out colpisce però le scalettesi che subiscono due gol a distanza ravvicinata l’uno dall’altro. A siglare la prima rete è Bergamotta che, con un destro dal limite dell’area, spiazza Proietto (0-1). Il doppio vantaggio ospite arriva grazie a Lacaita, che sfrutta nel migliore dei modi l’assist servito su punizione e, a porta sguarnita, segna il 2-0. Il Team Scaletta prova ad avanzare e aumenta la pressione, ma non spaventa la difesa pugliese. A fine primo tempo l’ennesimo errore difensivo biancoblù porta anzi il Grottaglie ad arrotondare il risultato sul 3-0 con la rete di Carruba che non lascia scampo al portiere messinese.

Nella ripresa Mister Cernuto opta sin dai primi istanti per l’inserimento del portiere di movimento, scelta che porta i risultati sperati. Proprio grazie all’uomo in più in fase offensiva, le ragazze di casa riescono ad accorciare le distanze, grazie ad un’attenta e precisa Francesca Bertino che si fa trovare pronta, per ben due volte, all’interno dell’area: 2-3. Al 15’ un tocco di mano all’interno dell’area avversaria viene punito col calcio di rigore. A trasformarlo in gol ci pensa Luttino che spiazza Trumino e fa 3-3, per la gioia dell’intero PalaMili. Nei minuti finali nessuna delle due squadre sembra accontentarsi della parità. Ad avere la meglio è il Grottaglie che, con un contropiede da manuale, porta Di Sanza a siglare il 3-4. A 2’ dal termine il Team Scaletta spreca l’occasione su tiro libero, ribattuto da Trumino in concomitanza con il gong finale. Un intervento che sancisce il successo delle pugliesi in terra siciliana.

Maria Ylenia Luttino

Maria Ylenia Luttino, qui con la divisa della Parrocchia Ganzirri

L’analisi di Francesca Bertino: “La partita è stata molto avvincente, entrambe le squadre hanno lottato per i 3 punti. Sicuramente la fortuna non è dalla nostra parte, pecchiamo di esperienza e tante volte anche di carattere. In questa categoria gli errori si pagano tutti. Sono convinta che però i risultati arriveranno e insieme ce la faremo”.

La Classifica: Polisportiva Five Bitonto 49 punti, Femminile Molfetta 46, Vigor Lamezia Woman 40, Città di Taranto 31, Irpinia Centro Medico Athena, New Cap, Futsal Rionero 30, Cus Cosenza 21, Salernitana, Woman Futsal Club Grottaglie 18, Team Scaletta 11, Sangiovannese 3, Woman Napoli 0.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva