Il Team Scaletta chiude con un pari a Taranto. Arrigo: “Fiera dei nostri risultati”

Team ScalettaLe ragazze del Team Scaletta

Nell’ultima giornata del campionato di serie A2 di calcio a 5 femminile il Team Scaletta, già salvo, ha pareggiato 5-5 al PalaFiom contro il Città di Taranto, che era ancora in corsa per i playoff. Partita spettacolare e ricca di emozioni fino agli ultimi secondi.

F24 Messina

Rachele Fedele, qui in azione con la divisa dell’F24 Messina

La squadra di Liotino si porta subito in avanti con il portiere di movimento e al 1′ sblocca il risultato grazie a Convertino. Passano pochi minuti e ancora Convertino realizza il gol che vale il doppio vantaggio con un destro dal limite dell’area, imprendibile per l’estremo difensore siciliano. La reazione delle ragazze di mister Ivana Cernuto non si fa attendere. Pensabene recupera un ottimo pallone a metà campo e accorcia le distanze (1-2). Il Team Scaletta aumenta la pressione e venti secondi dopo raggiunge il pareggio con Cusumano che, dopo un’ottima azione corale, si ritrova a tu per tu con il portiere tarantino e spedisce la palla nell’angolo opposto per il 2-2. Pensabene colpisce la traversa sfiorando il sorpasso e a sei minuti dal termine della prima frazione di gioco Gaudio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, segna la rete del 3-2 per le padrone di casa. Il Città di Taranto torna nuovamente sul doppio vantaggio con Sommese ad un minuto dal suono della sirena.

Il secondo tempo si apre con la rete di Fedele che, sul perfetto assist di Rizzo, spiazza Cacciapaglia con un preciso rasoterra (4-3). Il meritato pareggio porta ancora la firma di Pensabene, protagonista indiscussa del match, che sfodera le sue qualità con un destro di precisione. Sulle ali dell’entusiasmo, il Team Scaletta continua a costruire e a mettere in difficoltà la difesa rossoblù. Al 16′ Luttino realizza il 5-4 approfittando di un errore delle pugliesi, facendo esplodere la panchina messinese. Le occasioni fioccano da entrambe le parti, ma il risultato resta invariato, grazie anche alle strepitose parate di Arrigo, fino a quattro minuti dalla fine. Il Taranto opta per il portiere di movimento e riesce a pervenire al pareggio con Giliberto, pronta ad insaccare all’altezza del secondo palo. Gara entusiasmante fino a 30 secondi dal termine, quando il Team Scaletta spreca un contropiede che avrebbe potuto regalarle la vittoria.

Team Scaletta-Bitonto

Arrigo, portiere del Team Scaletta

A stagione conclusa è tempo di bilanci per capitan Arrigo: “Sicuramente è stata un’annata difficile, soprattutto per il fattore Covid, però la forza e l’unione di questo gruppo hanno vinto su tutte le avversità che ci ha presentato la partecipazione a un campionato nazionale. Sono contenta degli ultimi quattro risultati positivi, sono la dimostrazione che comunque qualcosa di buono è stato fatto, oltre che il frutto di un cadere e un rialzarsi continuo e di voler essere alla pari delle altre squadre. Questo è stato l’anno di assestamento, sperando di fare meglio nel prossimo e gettando le fondamenta per migliorare. Sono orgogliosa e fiera delle mie ragazze e di chi ci ha permesso di fare questo viaggio dietro a innumerevoli sacrifici”.

Classifica: Five Bitonto 67; Molfetta 64; Vigor Lamezia 52; Irpinia 43; Futsal Rionero 42; Città di Taranto 40; New Cap 74 39; Cus Cosenza 28; Woman Grottaglie e Salernitana 24; Team Scaletta 22; Sangiovannese e Napoli 3.