Il Sant’Agata ufficializza l’argentino Guido Abayian e tratta con Ficarrotta

Guido Ezequiel AbayianL'argentino Guido Ezequiel Abayian a segno con la Cittanovese contro l'Acr Messina

Il Città di Sant’Agata piazza un colpo importante. Si tratta di Guido Ezequiel Abayian, 31 anni, attaccante argentino di 1 metro e 91 di altezza. La società del presidente Antonio Ortoleva ha formalizzato una trattativa già avviata da giorni. Abayian è un vero giramondo del pallone: oltre che in patria, ha giocato anche in Cile, Uruguay, in Portogallo nelle giovanili del Benfica, a Gibilterra e in Bulgaria.

Guido Abayian

Guido Abayian con la nuova divisa del Sant’Agata

Nel 2018 è arrivato in Italia, dove ha giocato nella Cittanovese, firmando ben nove reti e due assist nell’annata che consacrò anche Antonio Crucitti, poi tesserato dall’Acr Messina. Abayian si è trasferito invece nel Savoia, dove però è stato condizionato da un infortunio, che lo ha messo ko già a settembre. Dopo una lunga assenza, ha però pienamente recuperato.

“Ho voglia di tornare a giocare e di ripartire più forte di prima in questa società serissima – ha sottolineato il calciatore sudamericano –. Attorno al Città di Sant’Agata ho visto tantissimo entusiasmo. Ai tifosi prometto di impegnarmi al massimo per cercare di raggiungere l’obiettivo stagionale della società”. 

Luca Ficarrotta

Luca Ficarrotta ha conquistato la C con il Palermo

Si tratta della terza operazione in entrata, dopo quelle che hanno consentito di ingaggiare il difensore under Davide Dama dal Licata e l’attaccante croato Ivan Perkovic dal Roccella. Il direttore sportivo Ettore Meli tenta ora il colpo grosso, per colmare il vuoto lasciato dalla partenza di Benedetto Iraci, che si è accasato al Mazara. Avviata infatti la trattativa con Luca Ficarrotta, che nell’ultima stagione ha firmato due reti e tre assist a Palermo, collezionando sedici presenze.

Un elemento talentuoso, che nel precedente biennio aveva firmato ben 25 reti con la maglia della Sancataldese, prima di ricevere la chiamata del Marsala, con cui aveva esordito, e poi quella irrinunciabile del club della sua città, subito tornato tra i professionisti. Ovviamente non sarà semplice, considerata la nutrita concorrenza.

Simone Brugaletta

Il difensore Simone Brugaletta in azione con la maglia del Gela

Per la difesa le attenzioni sono puntate invece su Simone Brugaletta, reduce da un’esperienza nel Chieri, in Piemonte, dopo il triennio da titolare il D nel Gela. In precedenza anche 26 apparizioni in C con il Teramo. Il 26enne originario di Modica è cresciuto nel vivaio del Catania.

Si interverrà infine anche a centrocampo, dove va colmata la partenza di Roberto Assenzio, accasatosi all’Igea. L’obiettivo è un regista di qualità, in grado di giostrare anche da mezzala. Sul fronte conferme infine, dopo Giorgio Cicirello e Giuseppe Costa, permanenza in vista anche per il portiere Riccardo Ferrara e il terzino Giuseppe Conti.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva