Il Sant’Agata strappa un punto all’Aversa. Meli: “Campo quasi impraticabile”

Sant'AgataPer Catalano una perla su punizione (foto Marta Ignazzitto)

Finisce con pareggio senza reti il match valido per la 16esima giornata di serie D tra Real Aversa e Città di Sant’Agata. Un risultato tutto sommato giusto per quanto entrambe le squadre hanno fatto vedere sul rettangolo di gioco. Un punto pesante, considerate le assenze di Faella, Calafiore, Iania e Nuzzo.

Sant'Agata

Anche Cicirello è stato insidioso nel primo tempo (foto Marta Ignazzitto)

Al 15′ l’occasione più nitida è di marca santagatese. Punizione di Catalano che a portiere battuto viene respinta dal palo, poi Sannia da buona posizione manca la deviazione vincente. La risposta locale è affidata ad un paio di conclusioni dalla distanza che però non impensieriscono più di tanto Cannizzaro. Poco prima del riposo torna a farsi minaccioso il Sant’Agata con il destro di Cicirello dal limite che non trova la porta.

Nella ripresa, con le condizioni del terreno che peggioravano sempre più con il passare dei minuti, il gioco in prevalenza è rimasto a centrocampo. 45′ privi, dunque, di spunti di cronaca, eccezion fatta per qualche palla inattiva che creava mischie in area ma senza particolari problemi per i due portieri. “Siamo contenti del punto conquistato – commenta il direttore sportivo Ettore Meli. Per noi non era facile e non solo per le pesanti assenze. Abbiamo giocato su un campo al limite della praticabilità e contro una squadra affamata di punti, reduce da quattro ko consecutivi”.

Sant'Agata

Calafiore è uno dei quattro assenti in casa Sant’Agata (foto Marta Ignazzitto)

Un risultato soddisfacente, che conferma il +7 sui playout anche se il calendario ora è decisamente impegnativo: “I ragazzi hanno tenuto benissimo il campo, si sono difesi con ordine ma senza fare barricate. Non abbiamo accusato alcun calo di concentrazione dopo il bel successo di mercoledì scorso contro il Paternò e abbiamo lottato su ogni pallone e risposto colpo sul colpo. Da martedì – conclude il ds – serve concentrazione massima sulle prossime due gare ravvicinate contro Cavese e Acireale, avversarie importanti e blasonate, costruite per primeggiare in questo raggruppamento”.

Autori

+ posts