Il Sant’Agata si conferma grande in trasferta. 3-0 al Santa Maria Cilento

Sant'AgataCalafiore e Bonanno si contendono un possesso

Un Città di Sant’Agata determinato e ben messo in campo sbanca il “Carrano” di Santa Maria di Castellabate e archivia come meglio non potrebbe lo stop interno di mercoledì scorso. La squadra di mister Vanzetto è stata abile a mettere in vetrina belle trame di gioco, ma allo stesso tempo, particolarmente nel finale dopo lo 0-3, si è difesa con il cosiddetto “coltello tra i denti” concedendo pochissimo ai locali e, dove non sono arrivati i calciatori, lo ha fatto l’ottimo Curtosi, autore di almeno quattro interventi super. Cuore, determinazione, sagacia tattica e un’ottima condizione fisica sono stati gli elementi che hanno fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte biancoazzurra.

Sant'Agata

Duli in marcatura su un tentativo dei campani

Il primo squillo per quanto riguarda la cronaca è di marca locale, con Ziello che tasta i riflessi di Curtosi che risponde presente. Qualche minuto dopo il duello tra i due si ripete, ma è ancora l’estremo ospite ad avere la meglio. Con il passare dei minuti il Sant’Agata sale in cattedra, aumenta l’intensità e rompe l’equilibrio con uno splendido calcio di punizione di Squillace, che aggira la barriera e non lascia scampo a Grieco. Squillace è ancora protagonista qualche minuto più tardi quando, dopo aver saltato il diretto avversario dal fondo, sforna un perfetto assist per Morleo, che da dentro l’area piccola deve solo spingere in porta il pallone dello 0-2.

Nella ripresa la squadra guidata da Vanzetto ipoteca la vittoria. Assolo di Bonfiglio che si incunea in area e lascia partire un tiro che viene respinto da Grieco: sul pallone per il facile tap-in si avventa Vitale, che sigla il suo terzo sigillo stagionale in altrettante gare. I padroni di casa avrebbero l’opportunità di riaprire la contesa al 65′ quando De Marco da buona posizione si vede respingere un tiro a botta sicura dal bravo Curtosi. Al 78′ D’Aleo al termine di una rapida ripartenza potrebbe calare il poker ma il suo tiro da buona posizione risulta debole e Grieco blocca. In casa campana, piove sul bagnato essendo che al minuto 81 per proteste viene espulso Capozzoli. All’83’ strepitoso intervento di Curtosi, che da pochi metri si oppone a Bonanno deviando in angolo. Sugli sviluppi del corner ci prova Campanella di testa: l’ex Vibonese si oppone ancora una volta e blinda la propria porta. Nel corso dei sei minuti di recupero non accade più nulla e al triplice fischio la festa è tutta per i santagatesi che vanno a festeggiare sotto con i ragazzi del Kaos ’96 giunti in terra campana.

Sant'Agata

Demoleon e Mazzamuto gestiscono un possesso

Polisportiva S. Maria-Città di S. Agata 0-3
Marcatori: 33’ pt Squillace, 35’pt Morleo, 6’st Vitale.
Polisportiva Santa Maria (3-5-2): Grieco; Ferrante (6’st Capozzoli), Campanella, Scalia (16’st Ventura); De Marco, Coulibaly, Pane (1’ st Cuzzilla), Ziello (1’st Citro), De Mattia; Tandara, Yeboah (6’st Bonanno). A disposizione: Guerra, Diop, Ferrigno, Di Peri. All. Francesco Di Gaetano
Sant’Agata (3-4-3): Curtosi; Casella, Demoleon (30’st Brunetti), Duli; Morleo, Calafiore, Mazzamuto (23’st Monteiro), Squillace (21’ st D’Aleo); Vitale (38’st Scolaro), Cicirello, Bonfiglio (33’st Nasini). A disposizione: Quartarone, Napoli, Maesano, Raspaolo. All. Leonardo Vanzetto
Arbitro: Antonio Monesi di Crotone (Laurieri-Piccolo)
Note – Espulso: Capozzoli (SM) al 36’ st per proteste. Ammoniti: Vitale (SA), De Mattia (SM), Demoleon (SA), Coulibaly (SM), Cicirello (SA), Citro (SM). Angoli: 6 A 5. Recupero: 1’ pt, 6’st.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.