Il Sant’Agata regola il Dattilo Noir. Bontempo, Biondo e Cicirello per il 3-1

Città di Sant'Agata

Un Sant’Agata agonisticamente cattivo e sospinto dal suo pubblico ritrova il successo superando con il punteggio di 3-1 un Dattilo abbastanza ostico. La squadra di Antonio Venuto si è espressa su buoni livelli, con un ritmo di gioco particolarmente alto nella prima parte di gara. Nella ripresa, invece, ha un po’ sofferto il ritorno dei ragazzi di mister Melillo, ma allo stesso tempo ha rischiato poco, prima di chiudere definitivamente la contesa con Cicirello.

Sant’Agata-Dattilo Noir

Parte subito forte il Sant’Agata che dopo un paio di mischie nell’area ospite non andate a buon fine, nel corso dell’8′ trova il vantaggio. Punizione di Zingales sul lato corto dell’area e palla per Bontempo che di testa la mette alle spalle di Carpinteri. Un minuto più tardi ci prova Biondo dalla distanza, Carpinteri si distende e blocca. Al 10′ episodio da moviola. Sul lato corto dell’area Cicirello viene falciato, per i giocatori del Sant’Agata che ritengono il fallo all’interno è calcio di rigore, il direttore di gara accorda però una semplice punizione. Della battuta si incarica Costa che impegna severamente il portiere che si rifugia in corner. I padroni di casa sembrano in totale gestione ma al 120 vengono raggiunti. Incomprensione tra Ingrassia e Tricamo, ne approfitta Seckan che deposita il pallone nella porta rimasta sguarnita. Il Sant’Agata non si scompone e 6 minuti più tardi rimette la testa avanti grazie a Biondo che con un preciso diagonale batte Carpinteri. Al 21′ ci prova Costa su punizione, la mira risulta leggermente alta.

Nella ripresa torna in campo un Dattilo più aggressivo che si fa minaccioso dalle parti di Ingrassia con un tiro di Lala leggermente alto. Al 58′ nuove proteste dei biancoazzurri che richiedono la massima punizione a seguito di una spinta di Paladino ai danni di Scolaro, ma l’arbitro fa cenno di continuare. Al 79′ rapido scambio al limite tra Costa e Biondo, con il colpo di testa di quest’ultimo che non inquadra la porta da buona posizione. Poco dopo, su una mischia in area santagatese, risulta provvidenziale l’intervento di Bontempo su Bernardo, pronto a calciare a botta sicura. Al minuto 84, a rendere i restanti minuti una formalità, ci pensa Cicirello che di testa devia in rete su cross di Zingales. Prima del triplice fischio a cercare di rendere meno amaro il passivo ci prova Bernardo ma la sfera finisce alta. Il finale un film già visto con tutti i protagonisti che vanno sotto la tribuna a raccogliere l’applauso del pubblico.

Città di Sant’Agata-Dattilo Noir 3-1
Città di Sant’Agata: Ingrassia, Scaffidi, Zingales, Scolaro, Bontempo, Tricamo,Genovese (66′ Giannattio), Saverino (75′ Conti), Cicirello, Costa (88′ Miceli), Biondo (90′ Mantovano). All. Antonio Venuto
Dattilo Noir: Carpinteri, Genna, Monforte, Paladino, Compagno (46’ Bono), Salone (75’ Matera), Lala, Sammartano (46’ De Pasquale), Iannazzo (83’ Selavaggio), Bernardo, Seckan. All. Vincenzo Melillo
Arbitro: Andrea Migliorini di Verona. Assistenti: Francesco Conti e Pierluigi Fazzi di Enna
Marcatori: 8′ Bontempo, 12′ Seckan, 18′ Biondo, 84′ Cicirello

Commenta su Facebook

commenti