Il RoccAcquedolcese non va oltre lo 0-0 sul campo del pericolante Palazzolo

RoccAcquedolceseL'undici titolare del RoccAcquedolcese (foto Michela Masitto)

Seconda domenica poco fortunata per il RoccAcquedolcese di mister Palmeri che, nonostante le tantissime occasione create e un netto predominio territoriale, non riesce a portare a casa tre punti importanti da un campo difficile come quello di Palazzolo. Squadra ordinata che non concede molto agli avversari quella aretusea, che ottiene un punto che fa morale, anche se la situazione di classifica resta precaria.

RoccAcquedolcese

Boris Zingales in azione (foto Michela Masitto)

Gli ospiti partono subito forte e al 3’ Paolo Genovese ha la palla buona per sbloccare la partita ma la sua conclusione diretta all’incrocio dei pali trova attento il portiere Ferla che smanaccia e con l’aiuto del palo riesce a salvarsi. Al 5’ è Pruiti che si accentra dalla sinistra e lascia partire un tiro che sfiora la traversa. Al 12’ il portiere di casa in uscita su Mazouf e palla che con un rimpallo sta per entrare in porta, ma un difensore appostato in prossimità della linea di porta sventa il pericolo. Al quarto d’ora è ancora Genovese che prova a metterla dentro impattando a botta sicura un traversone proveniente dalla sinistra, ma, a portiere battuto, colpisce sulla schiena un difensore sulla linea di porta. Al 23’ capitan Zingales calcia dal limite con palla che finisce fuori di centimetri.

Nella ripresa Mazouf calcia da pochi passi e manda il pallone di fuori di poco, subito dopo prova il colpo di testa ma l’attento portiere avversario mette in angolo. Al 60’ Genovese gira alto da buona posizione. Al 62′ il Palazzolo, alla prima occasione, rischia di andare in vantaggio quando Mazouf a centrocampo viene attaccato fallosamente in maniera talmente plateale che tutti si fermano in attesa del fischio dell’arbitro che invece non arriva, consentendo così agli uomini di casa di rendersi pericolosi con un rimpallo che fa carambolare la palla sul palo alla sinistra di Caserta, che poi riesce ad agguantare la sfera tra le braccia.

RoccAcquedolcese

Filippo Clemente si appresta al rinvio (foto Michela Masitto)

Scampato il pericolo, i bianco-verde-azzurri provano a vincerla attaccando a testa bassa fino all’ultimo: al 93′ su ripartenza dopo un calcio d’angolo dei locali che Cangemi s’invola sulla destra, entra in area di rigore e sull’uscita del portiere, anziché tirare, prova a servire al centro dove si trovavano tre compagni soli. L’unico difensore avversario capace di crederci recupera la posizione, e dopo settanta metri di corsa riesce a sventare il gol che avrebbe regalato tre punti molto pesanti a Carroccio e compagni. Il punto consente, comunque, ai nebroidei di mantenere distante la zona play out (a ben undici punti al momento) e di rimanere imbattuti in trasferta dopo ventidue partite consecutive. Adesso addirittura quattro gare in casa sulle prossime cinque, occasione per provare a ottenere più punti possibili per cercare di raggiungere anzitempo l’obiettivo prefissato dalla società.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.