Il Patti Basket dura un tempo, poi affonda nell’esordio a Catanzaro

Patti BasketPatti Basket

Il Patti Basket non inizia al meglio la seconda stagione consecutiva in serie B. Siciliani ancora indietro, la Planet Catanzaro vince agevolmente 93-55. Miglior inizio non ci poteva essere per i tanti giovani giallo-rossi. Catanzaro surclassa una Patti a corto di idee e condizione fisica. Sidoti schiera il figlio Nino in regia, Busco e Leghini in guardia, Flower ala forte e Locci centro. Morici e Dell’Uomo in regia, Battaglia in guardia, Pichi in ala forte e Botteghi sotto canestro è invece lo starting five giallorosso. La cronaca: L’avvio è nervoso. Si segna poco: Busco suona la carica per Patti che vola avanti di quattro punti. Un doppio canestro di Botteghi ristabilisce la parità a quota 9. Catanzaro vola in vantaggio con tre tiri liberi di un Biordi più che positivo che chiude il primo periodo sul più tre (16-13). Si registra l’esordio assoluto tra i locali in Serie B del play Andrea Procopio, classe 1999.

Nel secondo periodo, ancora Biordi segna il più cinque. Il break diventa importante: Biordi schiaccia ad una mano in mezzo all’area, Procopio sigla i primi due punti in Serie B ed i giallo-rossi volano sul più dieci. Il vantaggio cresce fino al più diciannove con un canestro di Dell’Uomo. Ospiti in affanno ma in un amen, Patti firma un cinque a zero perentorio che chiude il secondo quarto sul meno dodici (40-28). Nel terzo periodo coach Tunno sperimenta un quintetto atipico Morici, Di Dio e Battaglia esterni con Biordi e Botteghi sotto canestro. I giallo-rossi volano sul più venti (50-30). La trama resta la stessa per tutto il quarto. Patti è fallosa, Catanzaro non dilaga ma tiene botta. Il terzo periodo termina 63 a 45.

Pippo Sidoti, coach Patti Basket

La formula over, vista per tutto il terzo periodo continua anche nel quarto: Biordi inizia la frazione con un canestro più fallo. Il dominio diventa incredibile nel quarto periodo. Patti è ancora molto indietro come i pochi test affrontati nel suo precampionato facevano presagire: Morici fa lo show schiacciate a iosa ed un canestro dopo l’altro. Il finale è pieno di sorrisi per la Planet con gli esordi di Commisso e Dolce. Patti proverà a cancellare questa debacle nell’esordio interno con la Stella Azzurra Roma giustiziere della Costa d’Orlando.

Mastria Vending Catanzaro – Patti Basket 93-55
Parziali: 16-13, 24-15, 23-17, 30-10
Mastria Vending Catanzaro: Biordi 22 (7/10, 1/2), Morici 15 (6/9, 1/5), Battaglia 12 (3/5, 1/2), Di dio 12 (3/3, 0/0), Botteghi 11 (5/7, 0/0), Calabretta 9 (3/5, 0/1), Pichi 4 (2/2, 0/4), Dell’uomo 3 (1/2, 0/2), Markovic 3 (0/0, 1/1), Procopio 2 (1/1, 0/0), Commisso 0 (0/1, 0/0), Dolce. All: Tunno
Tiri liberi: 19 / 24 – Rimbalzi: 32 6 + 26 (Nicolas Morici 10) – Assist: 13 (Nicolas Morici 3)
Patti Basket: Locci 16 (7/12, 0/0), Fowler 14 (0/2, 4/9), Busco 9 (1/1, 1/2), Ant. Sidoti 9 (0/5, 1/3), Legnini 7 (2/2, 1/11), Pappalardo 0 (0/0, 0/1), Al. Sidoti 0 (0/1, 0/2), Ettaro, Mazzullo, Piperno. All: Sidoti
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 14 2 + 12 (Locci, Legnini 4) – Assist: 2 (Ant. Sidoti, Legnini 1)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti