Il pattese Marco Giordano Campione Siciliano Triathlon Olimpico

Prosegue con grande successo il cammino di Marco Giordano nella stagione 2015. L’atleta siciliano ottiene il titolo di Campione Regionale di Triathlon sulla distanza Olimpica (1,5-40-10 km).  La gara si è disputata domenica 10 maggio 2015 presso la baia Cornino (TP) e ha visto al via un centinaio di partenti tra gara individuale e a staffetta.

Marco Giordano

Marco Giordano

A farla da padroni due maltesi, Galea e Graham, il nazionale Cuccì, e Schiavino della Canottieri Napoli, che si sono avvicendati alla testa della gara nella frazione natatoria disputata su un campo gara con mare agitato e forti correnti che hanno obbligato gli organizzatori a ridurre il percorso per renderlo meno pericoloso. Nella frazione ciclistica si forma un trio, mentre Schiavino si attarda di 1 minuto e mezzo dai primi, ma è poi in grado di rimontare nella corsa fino alla seconda posizione finale. La frazione podistica su un percorso durissimo è quella decisiva che consegna la vittoria a Galea, 2° Schiavino, 3° Cuccì. Dalle retrovie, uscito 23° dall’acqua, il pattese Marco Giordano, ora tesserato per la MP Life Triathlon di Catania, è in grado di fare una cronometro in bici rimontando parecchie posizioni sul percorso sali-scendi articolato su 10 giri con quasi 600m di dislivello, per poi avere ancora le energie per ottenere il terzo miglior tempo nella frazione podistica ed arrivare così al 5° posto assoluto, primo dei siciliani.

Ancora una immagine di Marco Giordano

Ancora una immagine di Marco Giordano

“Doveva essere solo un test – afferma Giordano – in vista dell’appuntamento più importante della stagione che sarà a metà giugno sulla distanza Ironman 70.3 (1,9-90-21 km), e non pensavo di arrivare a conquistare il titolo, ma mi sono preparato bene quest’anno, utilizzando le tecniche e i metodi di allenamento che studio su di me per applicarli ai miei allievi, e sto raccogliendo il frutto di tanto impegno e di tanto studio. Dopo il personale sulla maratona fatto a marzo e i miglioramenti ciclistici delle ultime settimane, spero di migliorare ancora, soprattutto nel nuoto, e arrivare al culmine della forma in vista dell’obiettivo di stagione. Ringrazio tutti i miei compagni di squadra della Life Triathlon che mi hanno supportato e con cui ho fatto una splendida trasferta, che poi è quello che rimane aldilà dei risultati”.

Commenta su Facebook

commenti