Il Milazzo sconfitto 79-71 ad Acireale, fatale il terzo parziale

Fiasconaro e RathFiasconaro e Rath

Ancora una sconfitta esterna per l’Amendolia Assicurazioni Basket Milazzo, superata nell’anticipo della 12a giornata dalla Polisportiva Basket Acireale per 79-71. Fatale il terzo quarto, interpretato non al meglio dai ragazzi di coach Fiasconaro, tornati sul parquet con poca determinazione, permettendo agli acesi, prima a recuperare il gap e poi a scavare un solco di 10 punti tra le due squadre. Differenza che nell’ultimo periodo, nonostante un finale più intenso, i milazzesi non sono riusciti a colmare, incappando così nella terza sconfitta consecutiva.

Rath  e Li Vecchi (Milazzo)

Rath e Li Vecchi (Milazzo)

La Cronaca – Primo possesso per la squadra di casa che subito con Maric realizza i primi 3 punti della gara a cui risponde subito il milazzese Scozzaro che chiuderà il quarto con 7 punti segnati. Sofia Cassisi sono gli altri realizzatori di un parziale in cui si segna poco. Acireale trova il canestro del vantaggio con Arcidiacono a 36 secondi dalla pausa, portandosi sul 14 – 13. La situazione di equilibrio resta invariata anche nel secondo periodo, la tripla di Agostino Li Vecchi riporta in vantaggio i milazzesi che con Rahman, Italiano e Sofia si dimostrano più concreti in fase offensiva portandosi sul + 5. Acireale rientra in gioco dalla lunetta, una serie infinita di tiri liberi di Marzo e Patanè riporta la partita in parità a 2’e 37’’ dal riposo. Nel finale stavolta sono i mamertini a sfruttare la linea della carità per portarsi nuovamente davanti grazie alle conclusioni di Italiano e Cassisi, così si va negli spogliatoi sul 29 – 32.

Una ripartenza dei milazzesi

Una ripartenza dei milazzesi

Al rientro in campo l’Acireale  affronta il match con ben altro piglio: Marzo mette il tiro del pareggio e Maric confeziona il nuovo vantaggio. Milazzo con Sofia, Li Vecchi e Italiano prova a contenere la reazione dei padroni di casa, mantenendo il vantaggio seppur risicato. Al 25’ Scozzaro sbaglia un tiro comodo, Arcidiacono va a rimbalzo e serve un assist perfetto a Maric il quale firma il canestro del sorpasso. Passati in vantaggio i ragazzi di Peppe Foti non si fermano più arrivando a sino al +10 dal momento che Milazzo smarrisce la via del canestro, commettendo anche qualche errore come i passi di Rahman o la palla persa di Li Vecchi e l’antisportivo di Rath. È Italiano, dalla lunetta, a rompere il digiuno ma il gap è di ben 11 lunghezze, il terzo quarto termina sul punteggio di 58 – 47. Arena per Acireale apre l’ultimo quarto poi Rahman con canestro più fallo e Rath dalla lunetta provano a rientrare in partita. Ferrara, Cusenza ed Abramo riallontanano i padroni di casa sul + 13. A questo punto i mamertini hanno una gran reazione e con Rath, Barbera e Rahman riescono a demolire il vantaggio degli acesi, due triple di fila di Agostino Li Vecchi poi valgono il -1 quando i minuti che mancano sono poco più di tre. Nel finale Acireale realizza i punti decisivi respingendo con freddezza l’assalto dei mamertini, che  però non realizzano punti dal campo ma solo dalla lunetta quando ormai il match è andato. Risultato finale 79 – 71.

Massimiliano Fiasconaro

Massimiliano Fiasconaro

Nel post partita Coach Massimiliano Fiasconaro ha espresso le sue considerazioni sul match: “È stata una partita interpretata bene nel senso che siamo riusciti, soprattutto all’inizio, a fermare il loro attacco e in particolare il loro giocatore più pericoloso Maric. Siamo andati sempre avanti anche se purtroppo ci è mancato l’apporto delle guardie e il tiro da 3 punti. Nel “solito” terzo quarto abbiamo sofferto e ci siamo non solo fatti riprendere da Acireale ma anche superare perché non abbiamo saputo difendere come i primi due quarti. Abbiamo cambiato tante volte fin quando abbiamo trovato la giusta difesa e sopratutto transizioni offensive e tiri da 3 punti con Agostino Li Vecchi ma purtroppo negli ultimi 3 minuti abbiamo fatto troppa fatica  per recuperare il gap e abbiamo sbagliato delle situazioni difensive e non siamo riusciti a portare la partita a casa. Se c’è qualche nota positiva è che Barbera ha giocato più minuti ed è sulla via del recupero anche se dobbiamo migliorare le manovre offensive, sopratutto con le guardie, e tornare a giocare con più tranquillità.

Tabellino:

Polisportiva Basket Acireale – Il Minibasket Milazzo  79 – 71

Parziali: 14 – 13; 15 – 19; 29 – 15; 21 – 24.

Polisportiva Basket Acireale: Marzo 10 (1/7, 0/1), Maric 17 (7/14, 3/8), Ferrara 6 (3/5, 0/4), Patanè 6 (2/3, 0/1), Cusenza 2 (1/6, 0/1), Arena 8 (3/8, 0/1),  Pulvirenti (0/1, 0/0),  Arcidiacono 11 (5/6, 1/1) Massimino, Abramo 17 (6/9, 1/1).  Coach: Peppe Foti.

Il Minibasket Milazzo: Sofia 8 (4/6, 0/0), Rath 15 (5/12, 0/5), Rahman 11 (5/8, 0/0), Scozzaro 7 (3/9, 1/2), Amato, Cassisi 6 (1/3, 0/0), Barbera, Coppolino, Italiano 9 (3/6, 0/1), Li Vecchi 15 (4/10, 3/7). Coach: Massimiliano Fiasconaro.

Autori

+ posts