Il Milazzo passa a Giarre e ritrova il sorriso. Ancione subito in gol

Una formazione titolare del Milazzo (foto Carmelo Lenzo)

Ruggito del Milazzo che espugna il “Regionale” di Giarre per 2-1 e si tiene incollato alle due battistrada Città di Siracusa e Città di Scordia. Prova decisamente positiva quella dei rossoblù che hanno disputato un match con grande intelligenza, colpendo per due volte l’avversario nel corso della prima frazione per poi gestire sapientemente l’esiguo vantaggio nella ripresa, rischiando poco o nulla. Un risultato, quello odierno, che riscatta due pareggi casalinghi consecutivi ma che assume più risalto se si considera che la S.S. Milazzo, nel corso della sua storia quasi ottantennale, non aveva mai vinto in quel di Giarre.

Alacqua, tecnico del Milazzo

Alacqua, tecnico del Milazzo

La cronaca. E’ un Milazzo un pò rinnovato quello che si presenta allo Stadio “Regionale”. Mister Alacqua può infatti contare sui due nuovi acquisti Ancione e Mento ma deve fare a meno di Calderone (distorsione alla caviglia) e Mangano (noie al ginocchio). Ancione debutta dal 1′, Mento si accomoda in panchina insieme al recuperato D’Anna. A sinistra opera Russo, sulla corsia opposta agisce Salmeri. Lo stadio giarrese non è più quello dei fasti della Serie C1. La tribuna è inagibile, il terreno di gioco è sabbioso e pesante ma questo non preoccupa minimamente la banda rossoblù, molto determinata e sicura del fatto proprio. Dopo una fase di studio, al 12′ è il Giarre a produrre il primo pericolo con una conclusione velenosa di Tenerelli che approfitta di un errato disimpegno di Dall’Oglio e calcia verso l’angolo basso, Di Dio si distende e mette in corner. Il Milazzo risponde con uno spunto di Russo che conclude a rete, Cordima respinge al limite dell’area piccola. Camarda sembra molto ispirato, Venuti svaria su tutto il fronte d’attacco mentre Ancione tiene costantemente all’erta la retroguardia dei padroni di casa. Al 25′ arriva il vantaggio dei mamertini siglato da Andrea Russo che riceve palla sulla sinistra, si accentra e lascia partire una rasoiata che si insacca alla destra di Strano. Due minuti dopo spunto di Venuti che calcia dal limite, Patanè respinge. Al 36′ bella conclusione di Aleo dalla distanza, palla fuori di poco. Il Giarre prova a fare la partita cercando la superiorità numerica in fase offensiva ma la chances migliore è rossoblù con Camarda che al 38′, da ottima posizione, impegna Strano alla parata in tuffo. Il raddoppio è solo rinviato di qualche minuto. Nel primo minuto di recupero il Milazzo perviene al raddoppio con il neo-acquisto Ancione che sfrutta una sortita di Venuti sulla sinistra calciando forte di destro in diagonale verso la porta di Strano che riesce soltanto a toccare la sfera prima che questa termini in rete.

E' il tripudio per il pubblico giunto da Milazzo

E’ il tripudio per il pubblico giunto da Milazzo

Ad inizio ripresa il Giarre accorcia subito le distanze con Aleo che approfitta di un’indecisione di Parisi, l’unica, e batte Di Dio con un sinistro ad incrociare. Sulle ali dell’entusiasmo la formazione di Mister Romeo si getta in avanti alla ricerca del pari rischiando però di subire il terzo gol. Al 50′ destro di Camarda dal limite, palla fuori di poco. Al 53′ Dall’Oglio commette fallo su Sottile al limite dell’area mamertina e subisce un giallo che gli costerà la squalifica nel match con lo Sporting Viagrande così come Alosi. Della battuta si incarica Sottile, alto non di molto. . La partita si trascina stancamente sino al termine. Da segnalare soltanto il debutto in maglia rossoblù di Davide Mento, subentrato ad Alosi al 80′. I gialloblù di casa tentano l’assalto finale ma non creano praticamente nulla. Il Milazzo gestisce con grande sicurezza non correndo alcun rischio e senza dare mai l’impressione di capitolare. Dopo tre minuti di recupero la gara si chiude con una vittoria rossoblù che restituisce serenità all’ambiente dopo i due mezzi passi falsi casalinghi.  Domenica prossima si torna al “Grotta Polifemo” per l’ultima di andata con lo Sporting Viagrande, poi l’andata di Coppa e la prima di ritorno con il Taormina fra le mura amiche. La rincorsa alla vetta riprende, ma forse non si è mai fermata.

GIARRE-MILAZZO 1-2
GIARRE: Strano, Flori (46′ Leotta), Di Mauro, Benedettino, Cordima, Patanè, Garrasi, Napoli (68′ La Spina), Aleo (75′ Nirelli), Sottile, Tenerelli. A disp: Nicotra, Siliato, Famà, Nicolosi. All. Romeo.
MILAZZO: Di Dio, Salmeri, Gualdi, Russo, Dall’Oglio, Parisi, Ciccone, Alosi (80′ Mento), Ancione (72′ D’Anna), Camarda, Venuti. A disp: Sanfilippo, Isgrò, Rotuletti, Bella, Costa. All. Alacqua.
Marcatori: 25′ Russo (M), 46′ p.t. Ancione (M), 48′ Aleo (G)
Arbitro: Piazza di Palermo. Assistenti: Guarnotta e Balletti di Agrigento.
Ammoniti: Salmeri (M), Tenerelli (G), Alosi (M), Ancione (M), Dall’Oglio (M)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti