Il Milazzo pareggia nel derby con la Jonica (1-1). A Perez risponde Rando

MilazzoIl gol del pareggio di Rando (foto Nino La Rosa)

Terzo pareggio consecutivo per il Milazzo che al “Marco Salmeri”, chiuso al pubblico per decisione della Lnd, impatta per 1-1 con la Jonica e prosegue a piccoli passi la corsa verso l’obiettivo salvezza. Gli uomini di Venuto non hanno approcciato il match con la giusta rabbia agonistica, soffrendo sovente la vivacità degli avversari. Nella prima frazione infatti la formazione di Ferraro ha messo in difficoltà un Milazzo un po’ timoroso e a tratti nervoso, sfiorando il gol in un paio di occasioni per poi cogliere il vantaggio poco dopo la mezz’ora. I rossoblù, dopo una repentina e immediata reazione, ma breve in termini temporali, hanno approntato i secondi 45 minuti con un atteggiamento orgoglioso, trovando il pareggio nei primi dieci minuti ma non riuscendo a dare continuità alla propria manovra. Ciò nonostante l’occasione migliore per portare a casa l’intera posta in palio l’hanno creata proprio i mamertini a dieci giri di lancette dal triplice fischio ma sostanzialmente il pari ha rispecchiato i valori in campo.

Milazzo

Il colpo di testa di Muzzo (foto Giuseppe Zanghì)

La cronaca. Al 6′ il colombiano Alegria vede Lo Monaco fuori dai pali e tenta un lob da 35 metri, la sfera si perde sul fondo di pochissimo. Al 16′ è lo stesso Alegria a seminare il panico, accentrandosi e scagliando un destro a giro che esce di un nonnulla alla sinistra di Lo Monaco. Sul ribaltamento di fronte si vede finalmente il Milazzo: spunto di Rando sulla destra ottimo pallone in mezzo per Leo che all’altezza del dischetto buca clamorosamente mancando l’impatto con il pallone. La Jonica sembra più tonica e brillante nonostante sia costretta a rinunciare ad Alegria intorno alla mezz’ora. Al 33′ la compagine santateresina raggiunge il meritato vantaggio con un tap-in di Perez che ribadisce in rete dopo un bell’intervento di Lo Monaco su un sinistro al volo del subentrato D’Onofrio da distanza ravvicinata. Il Milazzo reagisce rabbiosamente e un minuto dopo sfiora il pari con una repentina girata di Mondello da una decina di metri che sibila il palo. La partita si innervosisce, il signor Matranga estrae due cartellini gialli nel giro di un minuto ai danni di Mondello e Kari e al 40′ caccia mister Venuto per presunte proteste.

Jonica

La formazione della Jonica (foto Giuseppe Zanghì)

Il Milazzo rientra in campo con un altro piglio e con la variante Insana in luogo di Gitto. Al 53′ ecco il pareggio: corto rinvio di Pontet, Kari arpiona la sfera e con un perfetto corridoio libera Rando che penetra in area e batte Pontet con un tocco morbido e preciso. La partita non regala grosse emozioni, si combatte nella linea mediana del campo e le due formazioni concedono poco o nulla. Il Milazzo non riesce a creare pericoli all’attenta e ordinata retroguardia ospite. Si rivede in campo Rossomando dopo 50 giorni di stop forzato. Al 72′ De Jesus ci prova dal limite, Lo Monaco neutralizza in due tempi. Al 74′ provvidenziale chiusura di Leo su D’Onofrio pronto a calciare dal limite dell’area piccola. La migliore occasione per portare a casa i tre punti è creata dal Milazzo al 80′: punizione di Mondello dal cerchio di metà campo, Savoca respinge sui piedi di Muzzo che, completamente smarcato eda posizione vantaggiosissima, calcia di prima intenzione ma debolmente, Pontet respinge d’istinto. Non accade più nulla di rilevante e dopo ben 8 minuti di recupero il signor Matranga decreta la fine delle ostilità.

Milazzo

Kari e Perez si contendono un possesso (foto Giuseppe Zanghì)

Un pareggio che non rallegra particolarmente l’ambiente rossoblù ma che comunque permette di raggiungere il Città di Comiso (sconfitto dalla Nebros fra le mura amiche) e allungare sul Palazzolo, superato per 3-0 dal Siracusa. Ed è proprio nel match di domenica prossima sul campo della diretta concorrente Palazzolo che il Milazzo si giocherà le carte più importanti, se non decisive, per puntare dritto all’obiettivo della permanenza passando dalla porta principale. La Jonica resta nella pancia della classifica, con un confortante +6 sul Milazzo e a -9 dal Modica e dai playoff. Nel prossimo turno il derby casalingo con il RoccAcquedolcese, che la precede di due lunghezze.

MILAZZO – JONICA FC 1-1
MILAZZO (3-5-2): Lo Monaco; Leo, Matinella, Muzzo; Gitto (46′ Insana), Gazzè (78′ Lo Presti), Tossi (63′ Rossomando), Jantus, Mondello; Kari, Rando (92′ Spaticchia). A disposizione: Caruso, Antonazzo, Maio, Pitale, De Vivo. All.Venuto
JONICA FC: Pontet, Micalizzi (78′ Sansonovs), De Clo, Nielsen (78′ Santoro), Staris, Savoca, De Leon (60′ Dragan), Perez, Travaglio (78′ Tavares), Alegria (28′ D’Onofrio) , De Jesus. A disposizione: Bucalo Valente, Martucci, Manuli. All. Ferraro
Arbitro: Matranga di Palermo. Assistenti: Rubino e Fraggetta di Catania
Marcatori: 33′ Perez (J), 53′ Rando (M)
Note: al 40′ espulso l’allenatore del Milazzo Venuto per proteste; ammoniti: Mondello (M), Kari (M), Jantus (M), Insana (M), Micalizzi (J), De Clo (J), Perez (J), D’Onofrio (J), Dragan (J)

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia

The following two tabs change content below.

Redazione MessinaSportiva

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia