Il messinese Giorgio Tabacco raggiunge i quarti al Bonfiglio, poi passa Buse

Giorgio TabaccoGiorgio Tabacco è uscito di scena nei quarti al Bonfiglio (Foto Panunzio)

Nel 2019 l’Italia maschile arrivò in semifinale con Matteo Arnaldi. Questa volta, nell’edizione 2021, è costretta a fermarsi prima, perché il siciliano Giorgio Tabacco non è riuscito a sfondare il muro dei quarti di finale, fermato dalla resistenza tutta sudamericana di Ignacio Buse, 17enne che occupa la posizione numero 62 del ranking mondiale. Al Trofeo Bonfiglio il ragazzo di Lima ha faticato soltanto al primo turno contro il francese Cosnet. Dopo quel primo set perso all’esordio al Tc Milano Alberto Bonacossa, il peruviano classe 2004 non ha più lasciato alcun parziale per strada. Nemmeno contro l’azzurro, che a febbraio si è trasferito da Messina a Vicenza, alla corte di coach Max Sartori.

Ignacio Buse

Il peruviano Ignacio Buse (foto Francesco Panunzio)

Tabacco non è riuscito a essere incisivo con i colpi da fondocampo rimanendo a galla soltanto nel primo parziale. 6-3 6-0 il risultato finale del match. In semifinale il sudamericano affronta ora Jakub Mensik, il ceco che aveva battuto Giulio Perego nel turno precedente e che poi ha sorpreso pure lo statunitense Dali Blanch (n.2 del seeding) senza appello col punteggio di 6-1 6-4. La festa peruviana si è completata col successo di Gonzalo Bueno, bravo a superare i quarti senza intoppi battendo il russo Artur Kukasian, capace di arrampicarsi fino al venerdì dopo aver perso in qualificazione nel turno decisivo proprio contro Giorgio Tabacco. A questo punto Bueno, già semifinalista all’Avvenire di Milano nel 2019 (oltre che vincitore del doppio), se la vedrà con lo spagnolo Miguel Perez Pena. Nell’albo d’oro del Bonfiglio il Perù manca dal 1972 quando a vincere il torneo femminile fu Fiorella Bonicelli, che era già andata a segno nel 1970. 

The following two tabs change content below.