Il Messina si diverte contro il Paceco: un secco 5-0 per salutare il pubblico

RosafioRosafio sempre grande protagonista (foto Nino La Macchia)

Tutto facile per i giallorossi che, all’ultima apparizione del torneo al “Franco Scoglio”, rifilano cinque reti ad un’avversaria già retrocessa. Padroni di casa a segno con Migliorini, Mascari, Cocuzza, Lavrendi su rigore e Bruno. Il Gela sesto adesso è distante appena un punto. 

Francesco Lamazza

Il direttore sportivo del Messina Francesco Lamazza saluta il pubblico (foto Nino La Macchia)

Il pre-partita. Ultimo impegno casalingo stagionale per il Messina che riceve la visita del Paceco, già retrocesso in Eccellenza. Obiettivo della squadra di Giacomo Modica è ora migliorare ulteriormente la posizione di classifica, puntando al sesto posto. In porta c’è Rinaldi, al posto dello squalificato Meo. Nell’undici di partenza Lia e Inzoudine esterni, Cassaro e Bruno centrali, poi Cozzolino, Rosafio, Mascari, Cocuzza e Lavrendi. Prima del calcio d’inizio, per due ore protagonisti gli allievi di ben undici scuole calcio cittadine: circa 400 ragazzi coinvolti, che hanno partecipato anche alla festosa coreografia pre-partita.

La cronaca. Lunga fase di studio tra le due squadre e classici ritmi di fine stagione. Dopo un leggero predominio territoriale dei giallorossi, attorno al 20’ la gara si ravviva. Suggerimento di Rosafio per Mascari, con il centravanti chiuso in corner da un difensore proprio al momento della battuta sottomisura verso la porta. Al 24’ ci prova Cocuzza dal limite dell’area, il suo rasoterra è però strozzato e si spegne a lato. Da fuori area e senza troppe pretese il tentativo ospite di Giannusa al 31’. Il punteggio si sblocca al 35’: il Messina passa con un bolide di Andrea Migliorini che dai venti metri spedisce sotto l’incrocio. Splendida l’esecuzione del centrocampista, su schema da corner (battuto da Rosafio, con velo di Lavrendi), che non lascia scampo al portiere Noto. Per lui è il secondo gol in campionato. Ancora Migliorini prende fiducia e calcia nuovamente dalla distanza, con il portiere del Paceco bravo a distendersi in tuffo e a deviare in angolo. Prima dell’intervallo Terranova impegna Rinaldi nella parata in due tempi, poi si divora incredibilmente la chance dell’1-1 allungandosi la sfera a tu per tu con l’estremo difensore giallorosso.

palloncini

Grande spettacolo di colori al “Franco Scoglio” (foto Nino La Macchia)

Al 4’ del secondo tempo il Messina trova il raddoppio sull’asse Rosafio-Mascari: per il centravanti c’è solo da spingere in fondo al sacco dalla linea di porta. Il Paceco è ormai al tappeto e Cocuzza, al 6’, sigla anche la terza rete per i padroni di casa: il capitano, servito dal solito scatenato Rosafio, ha tutto il tempo di controllare la sfera e battere Noto. Esce dopo il gol Cocuzza, rimpiazzato da Ragosta. Clamorosa la traversa colpita da Cozzolino al 14’, su invitante assist di Inzoudine. E’ quindi Ragosta, di testa, a spedire fuori di un soffio. In campo solo il Messina. Migliorini lancia in profondità per Rosafio, tocco morbido sull’uscita del portiere che trova però il disperato salvataggio sulla linea di Bulades in acrobazia. Anche Bruno cerca gloria in area avversaria colpendo in spaccata, Noto riesce in qualche modo a salvare la propria porta. Nella girandola dei cambi spazio per Carini, Balsamà, Manetta e Barbera. Al 34′ Rosafio, lanciatissimo, viene steso in area dal portiere Noto nel tentativo di dribblarlo: calcio di rigore. Dal dischetto va Lavrendi che spiazza Noto e sigla la sua prima rete stagionale. Soddisfazione anche per Bruno che con una parabola maligna, a 4′ dallo scadere, beffa il portiere Noto, scavalcandolo. Finisce 5-0 e il Messina si congeda con un’altra goleada dal proprio pubblico. Tra sette giorni, contro l’Isola Capo Rizzuto, l’epilogo di un campionato dai tanti rimpianti.

Noto

Per Noto ben cinque reti al passivo (foto Nino La Macchia)

Il tabellino. Messina-Paceco 5-0 
Marcatori: 35’ pt Migliorini (M), 4’ st Mascari (M), 7’ st Cocuzza (M), 35′ st Lavrendi su rigore (M), 41′ st Bruno (M).
Messina: Rinaldi, Lia (31’ st Barbera), Inzoudine (31’ st Manetta), Migliorini (25’ st Balsamà), Cassaro, Bruno, Rosafio, Cozzolino, Mascari (25’ st Carini), Cocuzza (7’ st Ragosta), Lavrendi. A disp. Prisco, Misale, Bucca, Iudicelli. All. Michele Facciolo (squalificato Giacomo Modica).
Paceco: Noto, Bognanni (25’ st Virgilio), Bulades, Giannusa (30’ st Blandina), Terranova (38′ st Marino), Lo Bue, Di Peri, Colace (25’ st Iuculano), Di Piedi (18’ st Cappilli), Raia, Yoboua. A disp. Pizzolato. All. Francesco Di Gaetano.
Arbitro: Gianluca Grasso di Ariano Irpino. Assistenti: Domenico Russo di Torre Annunziata e Giuseppe Fresa di Battaglia.
Note – Ammoniti: 3’ st Raia (P), 15’ st Colace (P), 34′ st Noto (P).

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com