Il Messina Rugby lotta ma non prende punti sul campo della Roma

Messina RugbyTouche di Messina

Il Messina Rugby perde 25-17 contro la Rugby Roma una partita equilibrata del campionato di serie B che forse con una maggiore freddezza, nei momenti topici del match, avrebbe potuto riservare qualcosa in più per Miduri e compagni.

Messina Rugby

Il Messina Rugby Under 18

Il primo tempo infatti si era chiuso sul 10-10 dopo un doppio vantaggio messinese prima con una meta di Mancini trasformata da Solano e poi con un piazzato della stessa apertura messinese. Tra le due marcature si vanno a inserire le mete di Settepani.  Nel secondo tempo la Roma alzava il ritmo e il muro difensivo peloritano cominciava a sgretolarsi. Al 55′, infatti, c’era un primo allungo dei laziali con un piazzato e subito dopo al 60′ il Messina subiva una meta di punizione.

I peloritani sono sulle corde e la Roma colpisce ancora sempre con Settepani per lo score parziale di 25-10. Ma il Messina dalle sette vite reagiva, ma la meta di Irrera e la successiva trasformazione arrivava all’80’, troppo tardi per portare a casa il punto di bonus difensivo. Peccato. Ora bisogna restare concentrati perché domenica 3 marzo arriva la Partenope per una partita da vincere a tutti i costi.

Alessio Solano (Messina Rugby)

Il tabellino del match:

Roma Rugby – Messina Rugby 25-17

Roma Rugby: Fabiani, Capppucci, Ciampani, Natoli, Cappucci A., Bettarelli, Massimi, Settepani, Fratini, Cioni, Marra, Marchetti, Odoardi, Bianchi, Gualdambrini. Baffoni, Perissa, Marchetti, Senso, Chiodi, Fabio, Coverini.
Messina Rugby: Longo, Mancini, Doddis, Perri, Irrera, Solano, Pidalà, Spano, Cariddi, Miduri, Durante, Fracassi, Maggio, Rizzo, Saccà. Tornesi, Morabito, Durante D., Privitera, Interdonato

Passando al campionato Under 18 finisce al 13′ del secondo tempo la partita tra Messina rugby e Amatori Catania 1963. L’arbitro è stato costretto a interrompere il match perché gli etnei erano rimasti in 14. Il risultato al momento dell’interruzione era di 38-0 grazie alle 3 mete di Giovanni Oliva, Carim Gemelli, Resard Cekaj e Sidik Abubacar e alle 4 trasformazioni dello stesso Giovanni Oliva. L’incontro come testimonia il parziale è sempre stato nelle mani dei padroni di casa nonostante la pur ottima difesa degli ospiti. I ragazzi di Arbuse e Plasmati mantengono la vetta della classifica.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva