Il Messina pianifica gli ultimi colpi. La lista piena però suggerisce cautela

Catania, Konate e ZuppelCatania, Konate e Zuppel soddisfatti per la vittoria (foto Paolo Furrer)

Dopo il possente centrale difensivo Helder Baldé anche l’esterno sinistro Michael Lercher ha destato sensazioni positive nello staff tecnico. Il Messina comunque non ha fretta anche perché l’ultima settimana di mercato potrebbe regalare inaspettate opportunità ad un club che ha puntellato tutti i reparti con un rinforzo e vuole regalarsi altri due volti nuovi in difesa e uno nel reparto avanzato. Il portoghese e l’austriaco ovviamente restano in pole e continuano ad allenarsi al “Celeste”.

Trasciani

Daniele Trasciani è tra i messinesi più corteggiati sul mercato (foto Paolo Furrer)

Ogni scelta va ponderata perché l’Acr ha 27 elementi sotto contratto e soltanto 24 potranno essere inseriti in “lista“. Fortunatamente nel conteggio degli arruolabili non va considerato Berto, che è un 2003, classe d’età per la quale non esistono limitazioni. I “tagli” quindi potrebbero essere soltanto due, probabilmente i lungodegenti Piazza e Angileri, già di fatto indisponibili. Si attendono certezze sui tempi di recupero di Filì e si lavora anche in uscita.

In rosa vi sono elementi un po’ chiusi dalla concorrenza ma l’esempio di Ferrini, tornato titolare contro l’Avellino dopo tante indiscrezioni di mercato, conferma che gli scenari possono cambiare in fretta e il nuovo corso targato Raciti-Cinelli offrirà chances a tutti, al netto delle esigenze di classifica e dell’impossibilità di effettuare esperimenti in una fase in cui i punti valgono doppio. Ngombo sembra ormai ai margini del gruppo, da valutare anche il destino di uno dei portieri, con Daga che potrebbe cercare maggiore minutaggio altrove.

Perez

Perez è uno dei quattro innesti invernali già formalizzati (foto Paolo Furrer)

Le testate nazionali, da sempre molto vicine ai procuratori, negli ultimi giorni hanno raccontato poi di offerte per due reduci del passato torneo, l’esterno Nicolò Fazzi e il centrale Daniele Trasciani, e uno degli innesti estivi, l’altro esterno Leandro Versienti. Fin qui il tecnico Ezio Raciti e il direttore sportivo Pasquale Logiudice hanno escluso una loro partenza ma la necessità di liberare caselle per potenziali nuovi acquisti e di non sforare un budget già innalzato per assicurarsi elementi del calibro di Kragl, Perez e Fumagalli potrebbero originare qualche rinuncia e almeno un addio.

Questa la rosa aggiornata dell’Acr Messina. 
Portieri – Riccardo DAGA (2000), Ermanno FUMAGALLI (1982), Michal LEWANDOWSKI (1996).
Difensori – Antony ANGILERI (2001), Gabriele BERTO (2003), Nicolò FAZZI (1995), Michele FERRARA (1993), Manuel FERRINI (1998), Giuseppe FILÌ (2002), Daniele TRASCIANI (2000).
Centrocampisti – Marco FIORANI (2002), Lamine FOFANA (1998), Amara KONATE (1999), Oliver KRAGL (1990), Andrea MALLAMO (2002), Roberto MARINO (1998), Paolo NAPOLETANO (2002), Leandro VERSIENTI (1996).
Attaccanti – Ibourahima BALDE (1999), Lorenzo CATANIA (1999), Davis CURIALE (1987), Paolo GRILLO (1997), Carmine IANNONE (2001), Maecky NGOMBO (1995), Leonardo PEREZ (1989), Alessio PIAZZA (2002), Diego ZUPPEL (2002).

Questo il riepilogo relativo al mercato invernale dell’Acr Messina. 
Arrivi – Ermanno FUMAGALLI (p, 1982; Viterbese), Michele FERRARA (d, 1993; Catania), Oliver KRAGL (c, 1990; Ried), Leonardo PEREZ (a, 1989; Virtus Francavilla, prestito).
Partenze – Vincenzo CAMILLERI (d, 1992; Imolese).

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.