Il Messina passa 1-0 a Ragusa con Ott Vale. Avella è superlativo

Ott ValeIl pallone calciato da Ott Vale si insacca (foto Nino La Macchia)

La squadra di Rando si impone di misura sul campo degli iblei e ottiene la sua prima vittoria esterna del torneo. Decisivo un gol dell’argentino, poi i padroni di casa restano in dieci per il rosso a Gioia. Nella ripresa il portiere compie un intervento da campione su Iannizzotto e salva il risultato.

Il pre-partita: L’Acr Messina si è rilanciato conquistando tra campo e “tribunali” ben sei punti in quattro giorni. A Ragusa contro il Marina torna a disposizione Sampietro dopo un lungo stop. Indisponibili Esposito e Gambino. Restano fuori, ma per scelta tecnica, anche gli under Barbera, Nardelli, Cafarella e Suma, considerata d’altronde la grande profondità della rosa giallorossa. Nell’undici scelto da Pasquale Rando c’è spazio per Saverino al posto di Buono, unica novità rispetto alla gara con il Castrovillari che ha visto l’ex del Città di Sant’Agata sugli scudi. Gli iblei, che hanno a sorpresa eliminato i peloritani dalla Coppa, in campionato hanno ottenuto fin qui un successo, contro il Nola, e un pari, contro il Savoia, mentre sono ancora a secco di punti in trasferta.

tifosi

Lo splendido colpo d’occhio offerto dai tifosi del Messina (foto Nino La Macchia)

La cronaca: La prima occasione del match è per i padroni di casa. Bonfiglio al 6’ si accentra bene, saltando un paio di avversari, ma conclude fuori calciando alla sinistra di Avella. Il Messina va poi vicinissimo al gol: siluro di Ott Vale all’8’ che si infrange contro la traversa, a portiere ormai battuto. Crucitti ci prova senza fortuna da calcio di punizione, mentre sul fronte opposto ancora Bonfiglio calcia alto, sopra la traversa della porta difesa da Avella. E’ un Messina con il giusto piglio che al 20’ trova il vantaggio con Ott Vale, abile a saltare più in alto di tutti sul pallone arrivatogli dalla punizione calciata da Crucitti. Festeggiato l’1-0 la squadra di Rando non si ferma. Lo stesso Crucitti va subito vicino al raddoppio, sventato da un intervento di Di Carlo. Altro episodio chiave al 29’ quando viene espulso Gioia, autore di un’entrataccia a gamba tesa su Crucitti, con il Marina di Ragusa che resta in dieci. Gli episodi da moviola non finiscono, però, qui. Sul tocco di mano in area di Mancuso che ferma Coralli, l’arbitro indica il dischetto, ma l’assistente alza la bandierina per segnalare l’offside dell’attaccante e porta all’annullamento della rete. Gli iblei provano a scuotersi grazie al neo entrato Iannizzotto che impegna Avella sugli sviluppi di un corner. Il primo tempo termina con il Messina in vantaggio di un gol e di un uomo.

Coralli

Coralli si fa largo in area di rigore (foto Nino La Macchia)

Nella ripresa subito un rasoterra di Bonfiglio, con Avella che blocca senza particolari problemi. Utro prova a ridisegnare la sua squadra, inserendo in rapida successione Pietrangeli, Puzzo e Baldeh. Rando risponde con Sampietro, all’esordio, per Coralli. Giallorossi pericolosi con Orlando in contropiede che, servito in profondità da Crucitti, spedisce sull’esterno della rete. Marina di Ragusa ad un soffio dall’1-1 al 28’: Avella salva il risultato, respingendo da campione il tiro sul primo palo di Iannizzotto e rifugiandosi in corner. Siclari rileva un esausto Ott Vale, anche perché Rando vuole alzare il baricentro dopo i pericoli corsi. Nervosismo al 37′: espulso Bonasera per proteste direttamente dalla panchina del Messina. Cinque i minuti di recupero assegnati dall’arbitro, con il Marina di Ragusa che tenta il tutto per tutto e i peloritani che sono costretti a soffrire per conservare il vantaggio. Dopo Strumbo per Cristiani, Buono e Capilli rimpiazzano Crucitti e Orlando. Finisce 1-0 e il Messina può festeggiare la terza vittoria consecutiva dopo quella con il Castrovillari di sette giorni fa e il 3-0 a tavolino ottenuto per il confronto con l’Acireale.

Ungaro

Ungaro in marcatura su Mancuso (foto Nino La Macchia)

Marina di Ragusa-Messina 0-1
Marina di Ragusa: Di Carlo, Carnemolla (11’ st Pietrangeli), Belluardo (15’ st Puzzo), Gioia, Mancuso, Giuliano, Rizzo, Mauro, Cobelli (15’ st Baldeh), Mistretta (38’ pt Iannizzotto), Bonfiglio (38′ st Maiorana). In panchina: Mangione, Mauceri, Puglisi, Puzzo, Di Renzo. Allenatore: Salvatore Utro.
Messina: Avella, De Meio, Fragapane, Saverino, Ungaro, Bruno, Ott Vale (32’ st Siclari), Cristiani (43′ st Strumbo), Coralli (17’ st Sampietro), Crucitti (46′ st Buono), Orlando (50′ Capilli). In panchina: Pozzi, Forte, Giordano. Allenatore: Pasquale Rando.
Arbitro: Gabriele Restaldo della sezione di Ivrea. Assistenti: Giovanni Pandolfo e Antonio Codemo della sezione di Castlefranco Veneto.
Marcatori: 20’ Ott Vale (M)
Espulsi: 29’ pt Gioia (Mdr), 37′ st Bonasera (dalla panchina, M). Ammoniti: De Meio (Mdr), Mistretta (Mdr), Saverino (M), Di Carlo (Mdr)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva