Il Messina lavora per altri innesti prima della Coppa. Priorità difesa e attacco

Luigi CarilloLuigi Carillo in elevazione in un match tra la sua Paganese e l'Acr Messina nel febbraio 2017

Ai sedici calciatori che già si allena sul sintetico dell’Annunziata agli ordini di Sasà Sullo, ai quali vanno comunque aggiunti alcuni aggregati, si uniranno altri volti nuovi prima dell’esordio in Coppa Italia, previsto per sabato prossimo contro la Juve Stabia. In particolare, i dirigenti giallorossi lavorano per assicurarsi tre o quattro innesti, dando priorità a difesa e attacco.

Lorenzo Simonetti

Lorenzo Simonetti in azione con la maglia della Pistoiese

Sono regolarmente in gruppo il difensore Luigi Carillo e il centrocampista Lorenzo Simonetti, per i quali nelle prossime ore arriveranno anche l’annuncio e la foto con la divisa ufficiale. Il 25enne difensore, napoletano, vanta già cinque stagioni in Lega Pro, con le maglie di Akragas, Paganese, Pisa, Sambenedettese e Casertana. L’anno scorso 34 presenze, sei reti e tre assist.

Firmerà un biennale e sarà affiancato da un altro centrale d’esperienza, che l’Acr confida di assicurarsi già prima della trasferta di Castellamare. Un innesto dovrebbe arrivare anche sulla corsia destra. Se la sinistra è già coperta dall’esperto Daniele Sarzi Puttini e dall’under Tiago Gonçalves, serve un altro terzino sulla fascia opposta, dove i galloni di titolare sembrano comunque destinati all’ex livornese Gabriele Morelli.

Gabriele Morelli

Il terzino Gabriele Morelli opera un traversone (foto Ciccio Saya)

Simonetti, 24enne originario di Viterbo, vanta già 150 presenze in Lega Pro. Elemento in grado di ricoprire più ruoli, si è liberato dal Parma con cui aveva vinto due tornei di D e C e potrà siglare un contratto con scadenza giugno 2023, divenendo il decimo atleta in rosa vincolato da un pluriennale. In carriera anche la trafila nel vivaio del Livorno e le esperienze con Renate, Carpi e Pistoiese.

In attacco, dove sono stati tesserati cinque under (i ’99 Balde e Russo, i 2000 Adorante e Distefano, il 2002 Busatto) sono attesi due elementi di comprovata esperienza e affidabilità. Prima del match di Coppa potrebbero firmare una punta centrale e un esterno. Se la tabella di marcia sarà rispettata, con già venti elementi sotto contratto, la settimana di avvicinamento al match con la Paganese, fissato per domenica 29 agosto, sarà utile per puntellare la rosa, che non potrà superare le 24 unità, considerate le liste “bloccate”, che comunque non comprendono limiti relativi ai 2002.

Busatto e Innocenti

L’attaccante Busatto e il preparatore atletico Alessandro Innocenti (foto Ciccio Saya)

Già programmati gli innesti di un portiere di prospettiva, che completerà il reparto alle spalle dell’affidabile Lewandowski e del promettente Fusco. Infine è previsto l’ingaggio di un quinto di centrocampo, che dovrebbe essere un under, a completamento di una batteria impreziosita dagli esperti Damian e Simonetti e dalla fisicità di Fofana e Konate. A quel punto, con 22 slot occupati, mirino puntato sugli annunciati “esuberi” dalla B o su qualche svincolato eccellente.

Le opportunità potrebbero aprirsi soprattutto in attacco, dove sembra che lo staff tecnico abbia caldeggiato l’inserimento di un terzo over al direttore sportivo Christian Argurio. In vista di una stagione caratterizzata da almeno 39 match ufficiali è ovvio d’altronde che le alternative dovranno essere adeguate e di qualità. Considerato il ritardo accumulato in precedenza, con la costruzione della rosa scattata realmente soltanto nella terza settimana di luglio, l’Acr sembra avere comunque bruciato le tappe.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma