Il Messina fra crowdfunding e prime scelte. Auteri: “Sono stato contattato”

Gaetano AuteriGaetano Auteri a Messina, sulla panchina del Benevento

Ultimata la pratica iscrizione, grazie a un nuovo sforzo della proprietà, il Messina lavora al nuovo assetto tecnico-dirigenziale, propedeutico anche alla definizione dell’organico. Il presidente Pietro Sciotto guarda al futuro con maggiore ottimismo, confortato anche dalla risposta dei tifosi, che hanno aderito in massa al crowdfunding, consentendo di tagliare sulla piattaforma “Eppela” il traguardo dei 26mila euro raccolti in pochi giorni. Le ultime sottoscrizioni, già quasi 400, sono arrivate da Londra e perfino dal lontano Brasile, oltre che da ogni parte d’Italia. E c’è chi ha donato ben mille euro, chiarendo che si trattava della propria quattordicesima, messa a disposizione dei colori giallorossi…

Pietro Sciotto

Il presidente Pietro Sciotto sotto la Curva Sud

Dal punto di vista tecnico si riparte da quindici elementi sotto contratto, anche se andrà chiarito se tutti rientreranno effettivamente nei piani del rinnovato staff. Offerte economiche di un certo rilievo potrebbero fare vacillare il Messina e aprire scenari ambiziosi ad elementi che si sono messi in evidenza, come Fofana e Gonçalves. Mentre Rizzo, che si è svincolato dal Pescara, aveva già manifestato nei mesi scorsi la propria disponibilità a ripartire dalla sua Messina.

Per ciò che concerne la panchina, è reduce proprio da un’esperienza in Abruzzo il quotato tecnico siracusano Gaetano Auteri, che ai nostri microfoni ammette l’approccio con il club peloritano: “C’è chi ha fatto il mio nome ed effettivamente ci sono stati dei contatti, è inutile nascondersi. Siamo però in una fase iniziale. Attendo di approfondire la questione nei dettagli e nel frattempo preferisco non aggiungere altro”. Si tratta di un profilo che non ha bisogno di presentazioni, avendo allenato negli ultimi anni soltanto big del torneo di C, dal Bari al Catanzaro, dal Matera al Benevento. A inizio carriera una lunga parentesi di tre anni in provincia, nell’Igea Virtus.

Manfredi, Parisi e Pitino

Manfredi, il team manager Parisi e il ds Pitino, che può essere riconfermato (foto Paolo Furrer)

È chiaro quindi che la candidatura di Auteri si affianca a quella più suggestiva per il massimo dirigente, rappresentata da Zdenek Zeman, o alla suggestione che coincide con l’ipotetico ritorno di due grandi ex, Giampà e il suo vice Zampagna. Sembrano più ridotte invece le chances di permanenza per Ezio Raciti, che è stato comunque grande artefice della rimonta del Messina nel girone di ritorno dell’ultimo torneo, che ha portato a una salvezza che sembrava lontanissima soltanto pochi mesi prima.

La candidatura di Auteri, molto legato al direttore sportivo Marcello Pitino, fa pensare peraltro alla prosecuzione dell’avventura in riva allo Stretto del dirigente originario di Modica, che peraltro forma un collaudato tandem con il direttore generale Lello Manfredi, al lavoro invece sulla prossima campagna abbonamenti, che aveva annunciato di volere presentare al Comune, dopo la fortunata campagna di marketing “Tanto, quanto”, che ha già riscosso l’entusiasta partecipazione del tifo organizzato e non.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma