Il Messina esce alla distanza. Sconfitta la Pianese grazie al gol di Forte

Il saluto tra le due squadre prima del via

Seconda amichevole estiva per l’Acr Messina, che sfida a Montepulciano la Pianese, neopromossa in serie C. Un traguardo storico per Piancastagnaio, piccolo centro senese che supera di poco i 4mila abitanti. Peloritani in campo con il 3-5-1-1, già visto nella prima amichevole.

Maglia gialla, pantaloncini rossi e calzettoni neri per la truppa di Cazzarò. Nel Messina Avella si accomoda tra i pali. Il rientrante Forte, Giordano e Strumbo costituiscono il trio difensivo. La new entry Saverino e Fragapane sulle corsie esterne, Ott Vale, Sampietro e Buono (preferito a Orlando rispetto al test con i dilettanti toscani) agiscono a centrocampo. Crucitti invece a supporto di Suma. Tre novità quindi rispetto alla precedente uscita. L’acciaccato Esposito, che sta lavorando ancora a parte, e il neo-acquisto Ungaro gli unici indisponibili. In panchina un solo over, Bossa.

Messina

I tifosi del Messina presenti in Tribuna a Montepulciano: c’è chi ha percorso 800 chilometri

Divisa interamente nera e già in fase avanzata di preparazione. Il ritiro per loro è scattato già il 20 luglio. Positiva la “prima” in Coppa Italia, con l’1-1 contro il Pontedera. Una curiosità: Giacomo e Luca Benedetti sono gemelli e sono entrambi originario di Piancastagnaio. Il terzo Benedetti, Lorenzo, non è parente e l’anno scorso è stato grande protagonista in D con ben 25 reti all’attivo.

Ritmi bassi in avvio, con evidente supremazia territoriale dei toscani, in campo con una Bisogna attendere il 16’, per l‘incursione di Catanese, che invoca invano un penalty per un presunto intervento irregolare di Forte, ma il direttore di gara lascia correre. Al 23’ ci prova dal limite su punizione Lorenzo Benedetti: la conclusione, deviata dalla barriera, si spegne a lato. Al 27’ da applausi la combinazione tra Lorenzo Benedetti e Scarlino, la cui mezza rovesciata al volo non inquadra di poco i pali. Il giovane attaccante toscano ci riprova, ma è Strumbo a liberare l’area al 32’. Due minuti dopo pregevole anche il destro di Catanese, con il pallone alto non di molto. In questa fase si fanno apprezzare i toscani: al 36’ Montaperto è bravo a costruirsi un varco, con Avella che blocca il sinistro a giro in tuffo. Sul fronte opposto Crucitti si incunea a sinistra ma il suo assist per Suma viene rintuzzato dalla retroguardia. Al 40’ debole invece il tentativo su calcio piazzato di Lorenzo Benedetti. Squadre al riposo sullo 0-0.

Messina

L’undici titolare del Messina che sfida la Pianese

Dopo l’intervallo avvicendamento tra i pali: dentro Pozzi. Al 5’ della ripresa ci prova Scarlino, ma la sua conclusione viene sporcata. Poi Bossa rileva Ott Vale. All’8’ Pianese per due volte vicino al gol: clamoroso il palo centrato da Catanese, poi è Montaperto in spaccata a mancare la rete sotto porta. Al 13’ dentro anche il parmense De Meio, al posto di Saverino. Poi tocca a Cafarella, che rileva Crucitti: i due hanno firmato cinque delle sei reti che hanno caratterizzato la prima amichevole. Al 21’ ci prova Figoli: il suo destro sorvola la traversa. In questa fase si segnala Giordano per alcune ottime chiusure difensive. Al 32′  termina di poco a lato il diagonale del solito Scarlino. Al 38′ sale in cattedra Bossa, che percorre mezzo campo, portandosi dietro tre uomini, conquistando un corner. A quattro minuti dal termine il clamoroso palo di Orlando, subentrato da una manciata di minuti, che per poco non beffa la Pianese. Se in precedenza si erano fatti preferire i toscani, adesso la partita la fa il Messina. E al 45′ arriva il gol di Forte, perfetto sotto misura di testa. Finisce così tra il tripudio dei sostenitori al seguito. Confortanti le indicazioni in vista dell’esordio in Coppa, fissato per il 18 agosto a Ragusa contro il neopromosso Marina.

Messina

Il saluto finale tra squadra e tifosi

Sugli spalti consueta rappresentanza giallorossa: c’è chi ha percorso 800 chilometri per essere presente al primo vero test della stagione. In tribuna anche il presidente Pietro Sciotto e i figli Matteo e Paolo, amministratore del club, che hanno raggiunto per la prima volta il ritiro in mattinata. Il direttore generale Antonio D’Arrigo, il responsabile dell’area tecnica Pasquale Rando hanno raggiunto invece lunedì il direttore sportivo Antonio Obbedio, al lavoro per le residue operazioni di mercato.

Il tabellino. Messina – Pianese 1-0
Marcatore: 45′ st Forte.
Messina: Avella (1′ st Pozzi), Forte, Giordano, Strumbo (33′ st Nardelli), Saverino (13′ st De Meio), Buono, Sampietro, Ott Vale (6′ st Bossa), Fragapane (26′ st Barbera), Crucitti (20′ st Cafarella), Suma (37′ st Orlando). In panchina: Lembo, Lo Presti, Capilli, Bonasera, Monza, Alfieri, Alleruzzo. Allenatore: Michele Cazzarò.
Pianese: Fontana, Ambrogio (39′ st Zagaria), Gagliardi (1′ st Dierna), Cason, Vavassori (1′ st Lu. Benedetti), Simeoni (37′ st Fortuni), Catanese, G. Benedetti (31′ st Tampwo), Lo. Benedetti (1′ st Rinaldini), Montaperto (14′ st Figoli), Scarlino. In panchina: Vitali, Udoh. Allenatore: Marco Masi.
Arbitro: Roberto Martinelli. Assistenti: Tiziano Risani e Fabio Zulli.
Note – Ammonito: Fragapane (M). Recupero: 2′ pt, 1′ st.

Commenta su Facebook

commenti