Il Messina conferma il silenzio stampa. Cocuzza su Fb: “Bravi ragazzi!”

L'undici del Messina

Dopo avere conquistato un punto che vale doppio, il Messina ha deciso di prolungare il silenzio stampa. Vana quindi l’attesa negli spogliatoi del “XXI Settembre”, dove si è presentato soltanto il tecnico del Matera Pasquale Padalino. Pesantissimo il pareggio ottenuto dai giallorossi sul campo di una delle big del torneo, in lizza (almeno fino ad oggi) per un eventuale piazzamento play-off che rischia però di allontanarsi eccessivamente dopo il pari imposto dai giallorossi, che invece mettono un’altra mezza ipoteca sull’obiettivo salvezza.

A prendere per primo la parola il vice-presidente Pietro Gugliotta

Il vice-presidente del Messina Pietro Gugliotta

Il punto strappato al “Franco Salerno” ha un peso specifico notevole anche perché conquistato dopo una settimana da horror, caratterizzato dalle polemiche vibranti sui presunti casi di calcioscommesse e sulle prime incomprensioni tra la proprietà, la squadra ed una parte della tifoseria. Striscioni e scritte sui muri così come le supposizioni e le accuse degli organi di controllo per una serata appaiono molto più lontane e l’auspicio è che il Messina possa ritrovare presto la serenità di inizio campionato.

Va però registrata la richiesta di rettifica del vice-presidente Pietro Gugliotta, che ha tenuto ad evidenziare che la società affiliata alla Lega Pro, Sportradar, “ha effettivamente emesso una segnalazione relativa a delle giocate anomale anche in occasione del match con la Paganese e non soltanto per la gara con il Benevento. Purtroppo l’ho appreso soltanto in seguito all’intervista rilasciata alla vostra testata e quindi per correttezza e trasparenza sono tenuto a precisare quanto dichiarato in precedenza”.

Totò Cocuzza ai nostri microfoni

L’attaccante Totò Cocuzza in sala stampa

Nei prossimi giorni la società farà chiarezza sulle tante indiscrezioni delle ultime ore e sul paventato passo indietro che potrebbe essere compiuto da qualche dirigente. Nel frattempo a rompere il silenzio è stato soltanto l’attaccante Salvatore Cocuzza su Facebook, in un lungo sfogo indirizzato a compagni e sostenitori, rievocando anche le precedenti esperienze in giallorosso in serie D.

“Io conosco pregi e difetti di questa città, ho dormito in macchina per non farla fallire. Presentatevi davanti ai miei occhi e gridatemi che i miei compagni sono venduti. Meglio mille a volere il bene di questa maglia che chi aspetta che sbagliamo perché gode. Bravi ragazzi, avanti così. Non si molla” si legge nel lungo ed accorato messaggio.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com