Il Gruppo Zenith Messina supera la capolista Eagles Palermo e l’aggancia in vetta alla classifica

Mazzù e Presti in fase difensiva (Foto Vincenzo Nicita Mauro)

Terza vittoria, prima casalinga di questa stagione, per il Gruppo Zenith Messina. Al PalaTracuzzi i peloritani superano, senza entusiasmare, la giovane capolista Eagles Palermo e la raggiungono in vetta alla classifica, in attesa di recuperare il match interno con la Nuova Agatirno.

Trimarchi appoggia a canestro (Foto Nicita Mauro)

Trimarchi appoggia a canestro (Foto Nicita Mauro)

La squadra allenata da Baldaro raggiunge l’obiettivo prefissato alla vigilia del match, ottiene i due punti ma non esprime il meglio di se. Un passo indietro rispetto alla scorsa settimana, quando al PalaTorre aveva offerto una prova sicuramente molto più convincente. Le attenuanti non mancano, con Adorno praticamente inutilizzabile (per lui solo pochi minuti in campo), la manovra è apparsa poco fluida. L’assenza di Calderazzo, inoltre, ha ridotto le rotazioni a disposizione di Baldaro. Anche Soldatesca non è stato quello visto a Torrenova, adattandosi come tutta la squadra agli avversari, che seppur volenterosi ed in possesso di qualche buona individualità, non hanno impensierito più di tanto Carnazza e soci.

La gara è infatti filata via liscia, il Gruppo Zenith Messina l’ha sempre condotta, iniziando con il 5-0 griffato Buono, Carnazza, Trimarchi. Con il passare dei minuti il vantaggio dei padroni di casa aumenta fino al 14-4, e solo nel finale la tripla i Rappa permette alla Eagles di dimezzare il gap (14-7) al 10’. L’Ingresso in campo di Adorno all’inizio del secondo periodo illumina il gioco del Gruppo Zenith Messina, ma dura solo pochi minuti. 6-0 di parziale e +13 per Messina. Nonostante la tripla centrale di Bruno, è Andrea Buono a regalare il +14 ai suoi con due realizzazioni consecutive. Sul 24-10 si rivedono i giovani palermitani: Ranalli, Bruno e Giardina vanno a segno. E’ il miglior momento per i bianco rossi, Rappa e Ducato con due bombe consecutive dimezzano lo svantaggio (32-26). Il canestro di Presti fissa il risultato sul 34-26 al riposo lungo.

Stoppata di Mazzù (Foto Vincenzo Nicita Mauro)

Stoppata di Mazzù (Foto Vincenzo Nicita Mauro)

Nel secondo tempo un break di 9-0 permette agli “Scolari” di allungare fino al +17 (43-26), la squadra di Baldaro si “distrae” un tantino e ne approfittano le “Aquile”. 4-11 di parziale, protagonista Ranalli, e la squadra di Ortenzi si riporta sul 10, per via della tripla di Rappa. (47-37). Il terzo periodo si chiude con i messinesi in vantaggio di 12 lunghezze, con tripla di Carnazza e canestro di Presti che ricaccia a -12 gli ospiti (53-41). Nel quarto finale il Gruppo Zenith Messina parte fortissimo, gran difesa e nuovo break, stavolta di 11-2: partita praticamente finita sul +21 (64-43). Poi si gioca per le statistiche, Bruno rimpingua il suo bottino personale (20 alla fine) e con i ragazzi della panchina sul parquet la gara si conclude sul 68-56.

Tabellino:

Gruppo Zenith Messina – Eagles Basket Palermo 68-56

Parziali: 14-7; 20-19 (34-26); 19-15 (53-41); 15-15 (68-56)

Gruppo Zenith Messina: Micalizzi, Adorno 2, Messina n.e., Buono 16, Carnazza 19, Trimarchi 9, Mazzù 3, Soldatesca 10, De Salvo, De Domenico, Presti 9. Allenatore: Baldaro

Eagles Basket Palermo: Giardina 5, Calafiore, Rappa 9, Ducato 7, Cigna 2, Ranalli 11, Cospolici 2, Bruno, 20 Tagliavia, Pecora. Allenatore: Ortenzi

Arbitri: Cannata e D’Amore

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti