Il Fc Messina si sblocca in trasferta a Roccella. A segno Lodi, Arena e Bevis

Fc MessinaIl Fc Messina omaggia capitan Giuffrida dopo l'infortunio (foto Marco Familiari)

L’undicesima marcatura del fantasista matura ancora su rigore (il nono stagionale), mentre l’under è lesto nello sfruttare una respinta corta in area dei calabresi, che hanno protestato per l’annullamento del possibile pareggio di Coluccio per una carica su Marone. Nella ripresa, dopo l’espulsione di De Carlo, arriva il tris del francese, a più riprese vicino al gol. I peloritani scavalcano la Gelbison al secondo posto, a -4 dalla vetta. 

Arena

Arena implacabile in area (foto Marco Familiari)

Il pre-partita. Il Fc Messina ha ottenuto soltanto tre punti nelle ultime quattro trasferte ed è chiamato a sbloccarsi contro un Roccella già virtualmente retrocesso ma reduce dal pareggio con il Sant’Agata. Rispetto al 2-2 di una settimana prima due le novità tra i locali: gli under De Carlo e Guerrisi. Costantino deve rinunciare a capitan Giuffrida, che come Garetto ha chiuso con largo anticipo la sua stagione per via di un grave infortunio, e Carbonaro, che si accomoda in tribuna. In panchina si rivede Caballero. Prima della gara ricordo e striscione commemorativo per Gigi Baldari, ex addetto stampa e dirigente del Roccella, scomparso a settembre.

La cronaca. Ospiti subito propositivi: dopo pochi secondi De Carlo chiude sull’incursione di Bevis. Al 3′ ci prova Arena sull’assist di Lodi: conclusione ribattuta, poi è fuori misura il tentativo da fuori di Agnelli. Al 9′ tocco con il braccio in area di De Carlo, che rimedia un’ammonizione e origina l’ennesimo rigore affidato allo specialista Lodi. Dal dischetto l’ex Catania non sbaglia: è l’undicesima marcatura, la nona dagli undici metri per lui. La dedica, con tanto di maglia, è per lo sfortunato Giuffrida. Al 12′ la replica dei locali: Marone si rifugia in extremis in corner sul tiro cross di Falzetta. Sulla conseguente battuta Coluccio firma il pareggio, annullato però per una presunta carica sul portiere ospite Marone. Al 15′ sul traversone di Bevis la deviazione di Coluccio per poco non inganna Commisso, che è reattivo e riesce a deviare in angolo. È il preludio al raddoppio, firmato al 19′ da Arena, al quarto centro stagionale, su una palla vagante in area, dopo una corta respinta del portiere calabrese. L’estremo difensore è decisivo al 28′ sul tiro di Bevis, rifugiandosi in angolo. Al 33′ manovra da applausi tra Lodi, Piccioni, Arena e Bevis, smarcato davanti a Commisso, che da ottima posizione però scheggia il palo e poi si dispera. Al 43′ si rivedono i locali: Marone blocca il tentativo di Faraone dal limite dell’area. Si torna negli spogliatoi sul 2-0 per gli ospiti.

Piccioni

Piccioni in azione nell’area calabrese (foto Marco Familiari)

In avvio di ripresa è subito insidioso Agnelli da fuori area, ma la conclusione si spegne a lato. Al 5′ insidioso il diagonale di Boubacar, allungato in angolo da Marone in tuffo. Il Roccella insiste e al 9′ si rivede con Masawoud, ma non centra il bersaglio. I padroni di casa non demordono, effettuano anche due cambi, con Minici e Lupo per Capellini e Guerrisi, e cercando di rendere la vita difficile ai giallorossi. Il solito Lodi su calcio piazzato sfiora il tris: Commisso in volo devia in angolo. Sugli sviluppi Bevis si vede respingere l’ennesima conclusione a botta sicura. Al 19′ pregevole la ripartenza di Masawoud, che dal limite impegna Marone, che si distende e blocca. Subito dopo un po’ ingenuo De Carlo, che rimedia la seconda ammonizione e lascia i compagni in dieci per l’ultimo terzo di gara.  Al 24′ Bevis ruba palla, entra in area e riesce finalmente ad andare a segno, chiudendo virtualmente la sfida. Per il francese è la terza marcatura stagionale, la prima in trasferta. Si fa male Cangemi, rimpiazzato da Aita. Subentreranno poi anche Alessandro Marchetti, Mukiele, Casella e Fissore. Al 36′ il Roccella resta addirittura in nove: rosso diretto per il neo-entrato Pietanesi. Non ci sono altri sussulti: il Fc Messina porta a casa tre punti utili per scavalcare la Gelbison al secondo posto: l’Acr capolista adesso è distante quattro lunghezze. Il successo in trasferta mancava da oltre due mesi, sul campo del San Luca: era il 21 febbraio.

Il tabellino. Roccella-Fc Messina 0-3 
Marcatori: al 9′ pt Lodi su rigore, al 19′ pt Arena, al 24′ st Bevis.
Roccella: Commisso, Faraone (28′ st Franco), Iacono, Amato (28′ st Pietanesi), De Carlo, Coluccio, Falzetta, Capellini (3′ st Minici), Guerrisi (7′ st Lupo), Masawoud, Boubacar. In panchina: Planaj, Raso, Spadola, Remigranti, De Leonardis, Pietanesi. Allenatore: Giordano.
Fc Messina: Marone, Da Silva, Marchetti D. (38′ st Fissore), Palma, Agnelli (28′ st Marchetti A.), Lodi (33′ st Casella), Ricossa (31′ st Mukiele), Arena, Piccioni, Cangemi (28′ Aita), Bevis. In panchina: Monti, Coria, Caballero, Bianco. Allenatore: Costantino.
Arbitro: Nosse di Nocera Inferiore. Assistenti: Galligani di Sondrio e Frunza di Novi Ligure.
Note – Espulsi al 20′ st De Carlo (R) per doppia ammonizione e al 36′ st Pietanesi (R). Ammoniti: Falzetta (R), Giordano (R), Bevis (M). Recupero: 0′ pt e 0′ st.

Autori

+ posts