Il Fc fa visita a un Acireale dai due volti. Primo allenamento per Piccioni

BevisBevis in azione contro il Marina di Ragusa (foto Giovanni Chillemi)

Gianmarco Piccioni si è aggregato ai nuovi compagni. L’attaccante appena prelevato dalla Recanatese ha sostenuto infatti il primo allenamento al “Giovanni Celeste”, scelto dal Fc Messina per preparare il big-match di mercoledì con l’Acireale, in programma proprio su un fondo in erba naturale. La punta, che in carriera vanta oltre un centinaio di gettoni in serie C, prima di quest’anno non era mai sceso tra i Dilettanti. Nelle Marche tre reti e un assist: un rendimento solido, che lo rende l’ideale alter ego dell’argentino Pablo Caballero, reduce da una doppietta.

Carbonaro

Carbonaro è uno dei sei diffidati (foto Giovanni Chillemi)

L’Acireale è stato indicato fin dall’estate come una sicura protagonista del torneo, ma fin qui ha un rendimento dai due volti. In casa ha disputato soltanto sei partite, ottenendo cinque vittorie e un pareggio. Pessimo invece lo score esterno, con ben cinque sconfitte che hanno offuscato i tre blitz a Castrovillari, Cittanova e Marina di Ragusa. Per i granata di Pagana il match è già un crocevia.

Per mister Criaco da gestire la delicata situazione dei diffidati, ben sei: Palma, Bevis, Carbonaro, Alessandro Marchetti, Ricossa e Aita. In gruppo anche Coria, Da Silva e Lodi, che scalpita in vista della definizione del suo tesseramento e dell’esordio.

Quitadamo

Quitadamo lascia il Fc: per lui 34 presenze in un anno e mezzo (foto Giovanni Chillemi)

Nel frattempo il gruppo ha salutato il difensore Gabriele Quitadamo, che lascia il Fc dopo 34 presenze. Sentito il messaggio del centrocampista Alessandro Marchetti sui social: “Abbiamo lottato per la stessa causa, la stessa maglia, lo stesso obbiettivo. Abbiamo condiviso tantissime cose insieme, viaggiato ogni giorno insieme, quasi due anni a sopportarci e supportarci, ma la parte più preziosa che abbiamo condiviso e ci rimarrà per sempre sono le nostre famiglie, il nostro tempo libero, le nostre vite. Se ne va un pezzo di cuore. A presto amico mio, ti voglio bene”.

Dopo i successi con Paternò e Marina di Ragusa, carico il difensore Matteo Fissore, reduce anche dalla sua prima marcatura stagionale, la terza con il Fc: Siamo contenti di aver confermato la nostra solidità difensiva, che si basa sul lavoro di tutta della squadra. Adesso dobbiamo pensare alla prossima sfida, continuare su questa linea e andare ancora più forte per accorciare la distanza dal primo posto. Ci aspettano una serie di sfide ravvicinate, ma restiamo concentrati”.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma